Contesto regolatorio

Contesto regolatorio

Le attività svolte da Italgas sono regolate dall’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico (AEEGSI), che disciplina le modalità di svolgimento, le tariffe da applicare, e i livelli minimi di qualità per la distribuzione e la misura del gas.

Affidamento del servizio di distribuzione del gas

L’attività di distribuzione gas è stata tradizionalmente svolta in regime di concessione; tale servizio, precedentemente affidato facendo ricorso per lo più a trattativa diretta, dal 2000 viene assegnato solo tramite gara e per una durata massima di 12 anni. Per migliorare l’efficacia e l’efficienza nell’erogazione del servizio, a partire dal 2011, il D.M. n. 226 del 12 novembre 2011 ha stabilito che il servizio di distribuzione possa essere effettuato solo su ambiti territoriali minimi (ATEM), su dimensione prevalentemente provinciale. Ciascun ATEM è costituito da un insieme di Comuni serviti da impianti di distribuzione che dovranno essere gestiti da un unico concessionario, assegnatario del servizio e identificato a seguito della gara.  Per ulteriori informazioni, è possibile consultare i riferimenti normativi.

Accesso alla rete e Codice di rete per la distribuzione del gas naturale   

Il Codice di rete per la distribuzione del gas naturale è lo strumento contrattuale con cui vengono regolati e chiariti i rapporti tra le imprese che gestiscono gli impianti di distribuzione e le imprese di vendita e i grossisti che utilizzano l’impianto medesimo. Con l’adozione di questo strumento, le imprese di distribuzione sono tenute a offrire in maniera neutrale il servizio di distribuzione alle imprese di vendita e ai grossisti. Sul sito dell’Autorità sono disponibili le ultime delibere in materia.

Qualità dei servizi

L’Autorità disciplina le direttive riguardanti la produzione e l’erogazione dei servizi da parte dei soggetti esercenti, dei livelli generali e specifici di qualità dei servizi e dei meccanismi di rimborso automatico agli utenti e consumatori in caso del loro mancato rispetto, e la vigilanza sul rispetto dei livelli di qualità definiti dalla stessa Autorità. I livelli di qualità possono riguardare aspetti di natura sia contrattuale (come tempestività di intervento e risposta a reclami), sia tecnica (come la continuità dei servizi e la sicurezza). AEEGSI mette a disposizione un testo unico per le “disposizioni della regolazione della qualità e delle tariffe dei servizi di distribuzione e misura del gas per il periodo di regolazione 2014-2019”.

Tariffe dei servizi

L’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico definisce per ogni periodo di regolazione i criteri per la determinazione annuale dei ricavi riconosciuti all’impresa di distribuzione e delle tariffe per l’erogazione del servizio. Il quarto periodo di regolazione, attualmente in corso, avrà durata di sei anni, dal 1° gennaio 2014 al 31 dicembre 2019, ed è stato approvato con la deliberazione 573/2013/R/gas.