Comitato per la remunerazione

Maurizio Dainelli

Amministratore non esecutivo

Biografia

Paola Annamaria Petrone

Amministratore non esecutivo indipendente

Biografia

Principali compiti

In conformità allo Statuto, il Comitato svolge funzioni propositive e consultive nei confronti del Consiglio ed in particolare:

  1. sottopone all’approvazione del Consiglio di Amministrazione la Relazione sulla Remunerazione e in particolare la Politica per la remunerazione degli amministratori e dei dirigenti con responsabilità strategiche per la sua presentazione all’Assemblea degli Azionisti convocata per l’approvazione del bilancio di esercizio, nei termini previsti dalla legge;
  2. esamina il contenuto del voto in tema di Relazione sulla Remunerazione espresso dall’Assemblea degli Azionisti nel precedente esercizio finanziario ed esprime un parere al Consiglio di Amministrazione;
  3. formula le proposte relative alla remunerazione del Presidente e dell’Amministratore Delegato, con riguardo alle varie forme di compenso e di trattamento economico;
  4. formula le proposte relative alla remunerazione dei componenti dei comitati di Amministratori costituiti dal Consiglio;
  5. esamina le indicazioni dell’Amministratore Delegato in merito a:
    • i criteri generali per la remunerazione dei dirigenti con responsabilità strategiche;
    • gli indirizzi generali per la remunerazione degli altri dirigenti di Italgas e Controllate;
    • i piani di incentivazione annuale e di lungo termine, anche a base azionaria;
  6. esamina le proposte dell’Amministratore Delegato in merito alla definizione degli obiettivi di performance e alla consuntivazione dei risultati aziendali; propone la definizione di clausole di claw back, connessi all’attuazione dei piani di incentivazione e alla determinazione della remunerazione variabile degli Amministratori con deleghe;
  7. propone la definizione, in relazione agli Amministratori con deleghe: i) delle indennità da erogarsi in caso di cessazione del rapporto; ii) dei patti di non concorrenza;
  8. monitora l’applicazione delle decisioni adottate dal Consiglio; valuta periodicamente l’adeguatezza, la coerenza complessiva e la concreta applicazione della Politica adottata, come descritta al punto 1, formulando al Consiglio proposte in materia;
  9. svolge i compiti eventualmente richiesti dalla procedura in tema di operazioni con parti correlate adottata dalla Società;
  10. riferisce sulle modalità di esercizio delle proprie funzioni all’Assemblea degli Azionisti convocata per l’approvazione del bilancio di esercizio, tramite il Presidente del Comitato o altro membro da questi designato.

Riferisce al Consiglio almeno semestralmente, sull’attività svolta non oltre il termine per l’approvazione del bilancio e della relazione semestrale, nella riunione consiliare indicata dal Presidente del Consiglio di Amministrazione; inoltre, successivamente ad ogni propria riunione il Comitato aggiorna con comunicazione il Consiglio di Amministrazione, alla prima riunione utile, in merito agli argomenti trattati e alle osservazioni, raccomandazioni, pareri, ivi formulati.

Remunerazione del responsabile Internal Audit

Il Comitato per la Remunerazione esamina annualmente la struttura retributiva del Responsabile Internal Audit, verificandone la coerenza con i criteri generali. Il Comitato informa di quanto sopra il Presidente del Comitato Controllo e Rischi e Operazioni con Parti Correlate in funzione del parere che, al proposito, è chiamato ad esprimere in Consiglio.

Download

Download

Regolamento del Comitato per la remunerazione

File PDF 277 Kb