La Procedura Parti Correlate, che tiene conto delle peculiarità del nostro settore di appartenenza e del contesto normativo in cui ci muoviamo, stabilisce le regole di correttezza e trasparenza cui sono soggette le operazioni realizzate con parti correlate o soggetti di interesse.

 

Il Consiglio di Amministrazione di Italgas ha approvato nel 2016 – e aggiornato nel dicembre 2017 - la Procedura “Operazioni con interessi degli amministratori e sindaci e Operazioni con parti correlate” (la cosiddetta Procedura Parti Correlate o Procedura OPC) ai sensi del Regolamento Consob 17221 del 12 marzo 2010 e in conformità con la normativa Unbundling.

La Procedura mira ad assicurare la trasparenza e la correttezza sostanziale e formale delle operazioni con parte correlate o con “soggetti di interesse”, realizzate dalla società stessa o dalle sue controllate. La Procedura tiene conto della specificità delle nostre attività e delle peculiarità del contesto normativo e regolatorio in cui operiamo, anche in considerazione del fatto che Italgas e le sue controllate sono soggette alla vigilanza dell’Autorità di Regolazione Energia Reti e Ambiente.

 

Chi sono le parti correlate

Sulla base del nostro attuale assetto proprietario, le parti correlate sono rappresentate da:

  • gli amministratori, sindaci e dirigenti con responsabilità strategiche (key manager). La Procedura OPC prevede l’obbligo per amministratori e sindaci di rilasciare, semestralmente e in caso di variazioni, una dichiarazione in cui sono rappresentati i potenziali interessi di ciascuno in rapporto al gruppo, e di segnalare tempestivamente le singole operazioni che il gruppo intende compiere nelle quali sono portatori di interessi;
  • le imprese collegate e a controllo congiunto del gruppo;
  • le imprese controllate direttamente o indirettamente da parte di CDP, incluso quindi l’azionista Snam, e dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF).

Le operazioni con tali soggetti riguardano lo scambio di beni, la prestazione di servizi e, relativamente a CDP, la provvista di mezzi finanziari. Questi rapporti rientrano nell’ordinaria gestione dell’impresa e sono generalmente regolati in base a condizioni di mercato, cioè alle condizioni che si sarebbero applicate fra due parti indipendenti. Tutte le operazioni poste in essere sono state compiute nell’interesse delle imprese del gruppo Italgas.

La Procedura OPC prevede specifici obblighi di trasparenza nei confronti del pubblico in merito alle operazioni con parti correlate.

 

Operazioni di minore e maggiore rilevanza

La Procedura prevede iter di approvazione differenti a secondo se si tratta di “operazioni di minore rilevanza” e di “operazioni di maggiore rilevanza”.

  • Per le operazioni di minore rilevanza, il comitato Controllo e rischi e Operazioni con parti correlate esprime un parere non vincolante motivato, che deve riguardare l’interesse della società al compimento dell’operazione nonché la convenienza e la correttezza sostanziale delle sue condizioni. In caso di parere negativo, la società è tenuta a informare il mercato, alla scadenza del trimestre di riferimento, sui motivi che hanno indotto a effettuare le operazioni nonostante tale parere.
  • Le operazioni di maggiore rilevanza invece sono di esclusiva competenza del Consiglio di Amministrazione. Il comitato Controllo e rischi e Operazioni con parti correlate esprime un parere vincolante motivato favorevole sull’interesse della società al compimento dell’operazione, nonché sulla convenienza e la correttezza sostanziale delle sue condizioni. È previsto anche un coinvolgimento del comitato Controllo e rischi e Operazioni con parti correlate (o di uno o più dei suoi componenti, delegati dal comitato) nella fase delle trattative e nella fase istruttoria.

Sono anche stabiliti criteri e soglie per l’identificazione delle “operazioni di importo esiguo”, operazioni con parti correlate che, in considerazione delle dimensioni del gruppo, non comportano alcun apprezzabile rischio per la tutela degli investitori e per l’integrità del patrimonio di Italgas, e che sono pertanto escluse dall’ambito di applicazione della Procedura OPC. 

Per approfondimenti sugli “indici di rilevanza” presi in considerazione per classificare le operazioni, si veda la sezione dedicata all’interno della Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari.

 

Compensi

Il comitato Nomine e Remunerazione è il soggetto preposto al rilascio del parere in merito alle operazioni aventi a oggetto le remunerazioni di amministratori, sindaci e dirigenti con responsabilità strategiche di Italgas.

Per approfondimento sui compensi, si veda la sezione dedicata alla remunerazione.

Operazioni con interessi degli amministratori e sindaci e operazioni con parti correlate

File PDF 783 Kb

Scarica documento

ultimo aggiornamento Fri Jul 13 16:33:17 UTC 2018