9/3/20

Il titolo Italgas recupera il livello di prezzo di fine 2019 e offre un rendimento del 4,7% legato al dividendo

IG Focus
 

Nell’ultima seduta di luglio il prezzo del titolo Italgas si attestava al medesimo livello di quello di fine 2019. Considerato il dividendo di 0,256 euro per azione pagato il 20 maggio 2020, il Total Shareholder Return 2020 è al momento pari al 4,68%, ovvero coincidente con il dividend yield.

 Nonostante la crisi indotta dal Covid-19, che si è riflessa in ampie fluttuazioni delle quotazioni nel corso del 2020, il titolo Italgas beneficia della resilienza del business sottostante e della solidità finanziaria della società, come dimostrato dalla conferma del rating da parte di Fitch. 

Con un target price di consensus di 5,9 euro a fine luglio 2020, il titolo Italgas presenta ulteriori interessanti spazi di potenziale rivalutazione anche all’attuale livello di prezzo, pari a 5,44 euro, che pure supera del 32,3% il minimo del 12 marzo.

 

 

Nei primi sette mesi del 2020 il prezzo del titolo Italgas si è mosso in linea con l’andamento dell’indice delle utilities europee. Il titolo ha invece nettamente sovraperformato rispetto all’indice delle blue chips del mercato italiano, con un distacco di quasi 18 punti percentuali.

 

In un contesto profondamente segnato dalle restrizioni imposte per contenere la diffusione del virus, a partire da marzo hanno preso corpo misure significative da parte delle autorità di politica monetaria e fiscale, decise a contrastare la recessione economica. Diversi elementi di scenario hanno perciò sostenuto un progressivo movimento di recupero delle quotazioni di Italgas, dopo che il prezzo ha toccato il minimo dell’anno a 4,11 euro il 12 marzo scorso.

Da un lato i tassi d’interesse, destinati a rimanere a lungo a livelli molto contenuti, d’altro lato la nuova agenda dell’UE, che ha sostenuto tutto il settore utilities puntando al rilancio delle economie attraverso investimenti che favoriscano la transizione, sono risultati elementi favorevoli.

Negli ultimi mesi il recupero delle azioni di Italgas ha potuto contare anche su fattori specificamente legati alla Società: oltre alla presentazione dell’11 giugno 2020 di una guidance leggermente al di sopra delle aspettative di consensus, l’aggiudicazione della gara per la concessione gas di Belluno e, il 27 luglio scorso, la pubblicazione di risultati semestrali, che confermano un ininterrotto percorso di crescita sia dei ricavi sia del risultato operativo. Grazie a un’organizzazione sempre più digitalizzata ed efficiente, Italgas ha dimostrato di avere proseguito il proprio programma di investimenti, gettando così le basi per la continuità della crescita futura. Anche il collocamento del prestito obbligazionario da 500 mln€, realizzato con pieno successo a metà giugno, ha confermato la capacità di accesso al credito della Società, che può contare su un costo del debito tra i più competitivi dell’intero settore.   

Ulteriore fattore specifico a favore della Società e non trascurabile: il fatto che il 20 maggio 2020 Italgas abbia pagato il dividendo di 0,256 euro per azione, remunerando i propri azionisti in linea con quanto previsto nel del Piano Industriale 2019-2025, in un panorama nel quale molti emittenti hanno dovuto ridurre o cancellare la distribuzione degli utili per preservare il proprio equilibrio finanziario.

Nelle ultime sedute di luglio, l’accelerazione della diffusione del virus ha creato nei mercati azionari alcune perplessità sul passo che verosimilmente potrà avere la ripresa dell’economia globale nella seconda parte dell’anno. A fronte di una stagione dei risultati che sta mostrando un quadro contrastante di come sia stata affrontata la pandemia nei diversi business, l’attenzione si sta rifocalizzando su come si esprimono le singole società in termini di outlook. 

In questo senso l’indicazione di Italgas di volere presentare il nuovo Piano Industriale a fine ottobre, dopo avere comunque già confermato la guidance 2020 in occasione della pubblicazione dei dati semestrali, contribuisce a rassicurare il mercato sul fatto che la Società continui a mantenere un chiaro orientamento agli obiettivi di lungo periodo.

 

 

Mercato ufficiale: Borsa Italiana - MTA
Segmento: Blue Chips
Tipologia: azioni ordinarie
Indici nei quali il titolo è incluso: FTSE MIB, FTSE Italy All-Share, Euro Stoxx, Euro Stoxx Utility, Dow Jones Sustainabiliity World, FTSE4Good
Numero di azioni in circolazione: 809.135.502
Codice ISIN: IT0005211237
Codice Reuters: IG.MI
Codice Bloomberg: IG IM
Prezzo al 31.07.2020: 5,44
Capitalizzazione al 31.07.2020: 4,40 miliardi di euro

 

Responsabile Investor Relations: Anna Maria Scaglia
investor.relations@italgas.it

 

 

L’azione Italgas vanta un’ampia e qualificata copertura da parte del sell-side. Attualmente il titolo è coperto da 20 broker, dei quali uno - Goldman Sachs - non consente la divulgazione della propria raccomandazione e del target price. Per quanto riguarda i restanti 19 broker, al 31 luglio 2020, 9 presentano raccomandazioni di acquisto (Buy/Outperform/Accumulate), mentre 8 hanno raccomandazioni neutrali (Hold/Equal weight). La media dei target price è attualmente al medesimo livello di inizio 2019, pari a 5,9 euro. 

 

 

 

 

Contenuti correlati

Composizione azionariato

ultimo aggiornamento 03 September 2020 05:43 UTC