home

Con la tappa di Norcia sono stati distribuiti tutti i computer destinati agli istituti delle aree colpite dal sisma del 2016.

 

Donare 1.500 Pc alle scuole delle aree colpite dal terremoto del 2016 in Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo. E’ l’obiettivo dell’accordo siglato dal Italgas con il Commissario Straordinario del Governo per il Terremoto del Centro Italia che proprio oggi arriva a conclusione, con la consegna a Norcia degli ultimi personal computer, dopo quelli già affidati alle scuole in Lazio, Marche e Abruzzo.

 

Come nasce il progetto della donazione dei PC nelle scuole

 

L’iniziativa, che riguarda le scuole di istruzione secondaria, era stata presentata alla Camera dei Deputati a dicembre 2018 dal commissario straordinario per il sisma Piero Farabollini e dall’AD di Italgas Paolo Gallo, che nell’occasione aveva sottolineato come nei Comuni colpiti dal terremoto l’azienda si sia adoperata “fin da subito per contenere le difficoltà conseguenti alle scosse sismiche. Il lavoro svolto a Ussita, Camerino e in tanti altri comuni – aveva ricordato - ha consentito ai cittadini di riavere in tempi brevi il gas nelle proprie case riducendo al minimo possibile i disagi. Donando questi computer contribuiremo alla realizzazione di aule informatiche, offrendo uno strumento concreto ai ragazzi e alle ragazze”. Il progetto arriva così a conclusione in meno di un anno, a testimonianza dell’impegno per il territorio che da sempre contraddistingue l’operato di Italgas, che ha nel proprio Dna, oltre che tra gli obiettivi della propria strategia di Corporate Social Responsability, quello di contribuire alla crescita e allo sviluppo sociale e culturale delle comunità in cui opera.  

 

Gli interventi per le aree colpite dal sisma

 

Dopo aver individuato le aree e gli istituti a cui donare i computer in collaborazione con la struttura commissariale e i sindaci dell’area, Italgas ha iniziato con la distribuzione dei Pc. Si tratta di una inziativa che si inquadra in un contesto più ampio di attività previste a sostegno del territorio, con l’intento di creare valore offrendo un supporto concreto alle nuove generazioni e più in generale alle famiglie. L’azienda ha infatti previsto investimenti per 120 milioni di euro per la manutenzione e sicurezza delle proprie reti di distribuzione nelle zone terremotate in Lazio, Abruzzo, Marche e Umbria, soprattutto nell’ottica della prevenzione delle conseguenze dei sismi.  

 

Le tappe precedenti

 

Prima della tappa di Norcia 140 Pc per la creazione di aule informatiche erano stati consegnati da Italgas all’istituto comprensivo di Civitella-Torricella in rappresentanza delle scuole abruzzesi a settembre 2019, a pochi giorni dall’inizio del nuovo anno scolastico. Presenti alla cerimonia molti dei sindaci e degli amministratori dell’area, oltre ai rappresentanti dell’ufficio scolastico regionale e dei dirigenti scolastici delle scuole destinatarie delle donazioni. La scelta della scuola in cui consegnare simbolicamente i Pc destinati agli istituti dell’area non è stata casuale, dal momento che Civitella del Tronto è stata una delle zone più severamente colpite dal terremoto del Centro Italia del 2016.

In precedenza, a maggio, era avvenuta la consegna alle scuole Marchigiane, nel corso di una cerimonia al Teatro comunale di Treia, mentre i primi Pc erano stati consegnati a dicembre 2018 alle scuole del reatino, nel Lazio.