Bruxelles, 21 giugno 2018 - Paolo Gallo, Amministratore Delegato di Italgas (Italia), Edouard Sauvage, CEO di GRDF (Francia), Dan Pantilie, CEO di Distrigaz Sud Retele (Romania), Gabriel Sousa, CEO di Galp Gás Natural Distribuição (Portogallo) e Nuria Rodriguez Peinado, CEO di Nedgia (Spagna) hanno incontrato oggi Violeta Bulc, Commissaria Ue ai trasporti, per illustrare i vantaggi derivanti dall’utilizzo del gas naturale e del biometano per la decarbonizzazione dei trasporti in Europa.

 

I 5 CEO hanno colto l’occasione di un workshop organizzato ieri a Bruxelles dall’associazione GD4S (Gas Distributors for Sustainability) sul contributo del gas naturale e di quello rinnovabile alla decarbonizzazione dei trasporti per presentare al Commissario Bulc le storie di successo dei Paesi che hanno incoraggiato il ricorso al gas naturale per la mobilità urbana nei rispettivi Paesi; soluzione credibile per la decarbonizzazione dei trasporti, già disponibile in tutta Europa. In questo contesto, i 5 manager hanno esortato il Commissario a «liberare» il potenziale del gas naturale e del biogas per accelerare la decarbonizzazione dei trasporti e consentire all'UE di raggiungere i suoi obiettivi in materia di clima. In tal senso hanno presentato alcune richieste-chiave:

 

  • applicazione in tutte le politiche settoriali di un approccio basato sulla neutralità tecnologica per garantire un'efficace decarbonizzazione del settore dei trasporti: per garantire un confronto più realistico degli impatti ambientali dei diversi combustibili dovrebbe essere presa in considerazione l'intera catena di approvvigionamento dei veicoli e dei combustibili utilizzati e tutte le tecnologie dovrebbero essere trattate senza discriminazioni, per garantire un confronto più realistico degli impatti ambientali dei diversi combustibili;

 

  • per il segmento dei veicoli pesanti, applicazione di un approccio "well to wheel" invece di uno basato sulle emissioni dallo scarico: è fondamentale, infatti, considerare l'intera catena di approvvigionamento del carburante e dei veicoli - per non parlare della produzione e dello smaltimento delle batterie - per valutare appieno tutti i benefici dei carburanti rinnovabili come il biometano;

 

  • per il segmento dei veicoli leggeri, un approccio coerente tra le normative europee in materia di energia e di mobilità: una reale coerenza tra le normative sulla mobilità pulita e quella sulle infrastrutture alternative per i combustibili (DAFI) può rafforzare il quadro normativo comunitario e liberare risorse destinate a essere investite nella mobilità pulita.

 

La coalizione GD4S crede nel potenziale del gas rinnovabile come soluzione credibile per il futuro della mobilità pulita nell'UE. Il raggiungimento degli obiettivi climatici europei per il settore dei trasporti non passa per la scelta di una soluzione unica, ma dalla individuazione di un insieme di strumenti diversi ed efficienti che possano integrare la mobilità elettrica e le soluzioni a gas.

 

 

_________________________________________________________________________________

 

Gas Distributors for Sustainability (GD4S) riunisce i cinque maggiori gestori del settore della distribuzione del gas (DSOs) in Italia, Francia, Spagna, Romania e Portogallo. Insieme rappresentiamo l'86% dei veicoli a gas naturale circolanti nell'UE e 25 milioni di consumatori. Insieme ci impegniamo a sostenere l’utilizzo dell'energia pulita e il ricorso alla mobilità pulita e puntiamo a sensibilizzare i cittadini circa i vantaggi del gas naturale e del biogas.

GD4S incontrano la Commissaria Ue Bulc per promuovere il ruolo chiave del gas naturale per una mobilità pulita

File PDF 342 Kb

Scarica documento