Giandomenico Magliano

Giandomenico Magliano

Amministratore Non Esecutivo Indipendente

Nato a Napoli il 12 febbraio 1955. In carriera diplomatica dal maggio 1978 (primo agli scritti del concorso, secondo agli orali), è Ambasciatore di grado dal febbraio 2010. Attualmente al Ministero degli Affari Esteri (Coordinatore della strategia per l’attrazione degli investimenti esteri e posizionamento dell’Italia negli indici internazionali), è stato Ambasciatore d’Italia in Francia dal gennaio 2013 al gennaio 2018. Quali precedenti incarichi apicali: nel 2011-2012, Direttore Generale per la Mondializzazione e le Questioni Globali (tematiche economiche multilaterali/trasversali nonché rapporti bilaterali con Asia, Africa sub-sahariana e America Latina); dal 2003 al 2010, Direttore Generale per la Cooperazione Economica e Finanziaria Multilaterale, con competenza sia sulle organizzazioni e fori internazionali in materia, sia sull’internazionalizzazione del sistema-Italia, in particolare energia/ambiente, tecnologia e sostegno al Made in Italy (in questo periodo è stato membro del Consiglio di Amministrazione di SACE, del Comitato di gestione per le agevolazioni SIMEST, del Comitato Consultivo ICE e dello Advisory Board di Sviluppo-Italia nonché, in ambito internazionale, rappresentante italiano al Governing Board dell’Agenzia Internazionale dell’Energia/AIE, al Consiglio dell’OCSE in Sessione Speciale e membro della Delegazione italiana agli Annual e Spring Meetings del Fondo Monetario e della Banca Mondiale); dal 2000 al 2003, alla guida della Cooperazione italiana allo sviluppo quale Direttore Generale (altresì capo della delegazione italiana al Consiglio dei Ministri UE per lo Sviluppo, presidente nel 2001 della Task Force G-8 sull’Educazione per lo Sviluppo e rappresentante italiano al Consiglio di Amministrazione del Fondo Globale per la lotta contro l’AIDS, la Tubercolosi e la Malaria).

Come formazione, ha conseguito nel giugno 1973 il Certificat d’Études Politiques a SciencesPo/Parigi; nel giugno 1976 la Laurea in Economia e Commercio all’Università La Sapienza di Roma (voto 110/110 e lode, tesi sugli investimenti diretti esteri con il Prof. Federico Caffè); nel giugno 1977 il Master of Business Administration-MBA all’INSEAD di Fontainebleau; nel giugno 1981 il mid-career Master in Public Administration-MPA alla Harvard Kennedy School of Government (Direttore del corso il Prof. Thomas Schelling, poi Premio Nobel per l’economia 2005). Autore di articoli e saggi in materia di economia internazionale, teoria e prassi della globalizzazione e questioni europee, è chiamato quale conferenziere-docente a Roma presso la Scuola Nazionale dell’Amministrazione e presso le Università di Tor Vergata, La Sapienza e Link Campus; è stato rappresentante italiano nel Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Universitario Europeo di Firenze (1998-2003) e dello European Public Law Center di Atene (2000-2003).