Come attivare il gas

Come attivare il gas

Per usare il gas in casa tua e sfruttarlo nei suoi molteplici utilizzi hai bisogno di allacciarti alla rete.

Portare il gas a casa tua

Collegare il tuo impianto domestico alla nostra rete è facile. È un processo che coinvolge diversi attori, ciascuno responsabile di un piccolo pezzo dell’iter. Puoi scegliere due modi differenti per l’allacciamento alla rete: se vuoi collegare l’impianto senza avere una fornitura di gas chiedi direttamente a noi registrandoti al portale MyItalgas, oppure rivolgiti direttamente alla società di vendita che scegli come fornitore e segui le loro indicazioni. In tutti e due i casi è necessario richiedere prima un preventivo.

Gli attori del processo di allacciamento del gas

Tu

Come consumatore finale sei anche all’inizio del processo. La richiesta iniziale parte da te. Tutti i passaggi sono spiegati nell’infografica di seguito.

La società di vendita

Scegli il tuo fornitore di gas da cui farti seguire per tutte le pratiche di allacciamento. Palerà direttamente con noi per tutti i passaggi che servono.

L’installatore

È il professionista che si occupa dell’installazione del tuo impianto perché sia conforme, sicuro e a norma di legge.

La società di distribuzione

Siamo noi, il giorno dell’appuntamento collegheremo il tuo impianto alla nostra rete. La società di vendita si preoccuperà di contattarci, tu non devi fare nulla.

Quali sono gli step da seguire per richiedere di allacciare il gas?

Segui gli step della procedura di connessione qui sotto. Noi saremo sempre al tuo fianco per assicurarci che tutto proceda come deve.

1.Impianto a norma

Il tuo impianto di casa deve essere a norma.
Significa che è stato realizzato da una società installatrice iscritta alla Camera di Commercio e abilitata in base al Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare 22 gennaio 2008, n. 37.

2. Scegli la società di vendita

Scegli qui in base al tuo comune.
Se invece non sai qual è il fornitore di gas attuale sul tuo contatore leggi qui.

3. Richiedi l’allacciamento

Chiedi a noi il preventivo se vuoi allacciare l’impianto senza avere il gas.
Chiedi alla società di vendita che hai scelto la procedura di accertamento e attivazione.
Serviranno alcuni documenti da compilare: i due allegati di seguito (che devono avere la stessa data) e la documentazione che ti rilascia l’installatore.

  • Allegato H/40 – Conferma della richiesta di attivazione/riattivazione della fornitura di gas;
  • Allegato I/40 – Attestazione di corretta esecuzione dell’impianto.

4. Invia la documentazione

Tutta la documentazione inviata sarà controllata: deve essere completa e conforme!
Se così non fosse dovrei richiedere all’installatore di effettuare le modifiche e alla società di vendita di fare una nuova richiesta di allacciamento. Attenzione: conserva una copia di tutta la documentazione inviata.

Se la società di distribuzione è ITALGAS RETI, invia la documentazione entro 120 gg dalla data della richiesta di attivazione della fornitura:

  1. via web, caricandola sul portale Accertamenti On Line;
  2. via posta: FDM – Gestione Documenti 40/14 ITALGAS – Via XI Settembre, S.N.C. – 27036 Mortara (PV)

Se la società di distribuzione è un’altra del gruppo Italgas invia la documentazione a:

  1. Metano Sant’Angelo Lodigiano S.p.A.: via Morzenti, 22/A – 26866 Sant’Angelo Lodigiano (LO)
  2. Umbria Distribuzione Gas S.p.A.: Via Bruno Capponi n. 100 – 05100 Terni
  3. Medea S.p.A.: online attraverso il portale Accertamenti On Line oppure via posta a FDM – Gestione Documenti 40/14 MEDEA – Via XI Settembre, S.N.C. – 27036 Mortara (PV)

5. Fissa l’appuntamento

Il giorno dell’allacciamento è arrivato. Bussa alla tua porta un nostro tecnico autorizzato, lo riconosci perché ti mostrerà un tesserino di riconoscimento con la foto, è l’unico a poter lavorare sul tuo contatore.
Il tecnico non ti chiederà dei soldi, i costi ti saranno addebitati direttamente sulla prima bolletta.

6. Cosa dovrei fare dopo?

Il gas è allacciato, il contattore installato. Hai con te un codice di 14 cifre unico- il PDR (o punto di riconsegna): identifica utenza del gas e l’esatta posizione geografica del contatore, punto in cui il gas viene consegnato dal fornitore di gas e prelevato dal cliente. Ricorda: il PDR lo trovi sempre anche nella prima pagina della bolletta gas, che non riceverai mai da noi, ma dalla società di vendita con cui hai sottoscritto un contratto di fornitura.

I preventivi

Per realizzare, modificare o rimuovere un allacciamento è necessario richiedere prima un preventivo.

Se hai un contratto di fornitura del gas attivo devi rivolgerti alla tua società di vendita (da cui ricevi le bollette del gas) e ti indicherà le modalità di accesso al servizio e i dati necessari per formulare la richiesta. Se non hai un contratto puoi richiedere un preventivo a noi attraverso il portale MyItalgas. Puoi chiedere un preventivo non solo per un nuovo allaccio ma anche per altre esigenze.

Nuovo Impianto

Se vuoi chiedere un nuovo allaccio. O anche più di uno.

4 o più contatori

Se vuoi spostare almeno quattro contatori da parte dell’amministratore di condominio.

Colonne Montanti

Se vuoi spostare colonne montanti effettuate da parte dell’amministratore di condominio.

Allacciamenti non attivi

Se vuoi spostare allacciamenti non attivi ma non sei il subentrante.

Modifica impianto

Vuoi ripristinare un impianto che non era più alimentato?

Rimozione impianto

Prima di ottenere il preventivo è necessario disattivare prima la fornitura del gas.

Chiedi un preventivo su MyItalgas

Promozioni e offerte

Scopri GaSmart 2021 e le due nuove offerte su allacciamento e attivazione dedicate a oltre 100 comuni di Calabria, Campania e Sicilia.

MyItalgas

Fai tutto nel modo più semplice.

Portale accertamenti online

Gestisci le pratiche online.

Lo sai che?

Chiunque usa gas metano o di altro tipo ha una copertura assicurativa contro gli incidenti da gas.

Sicurezza Post-contatore

In alcuni casi è necessario fare un accertamento dell’impianto.

Sicurezza della rete

Ogni anno ispezioniamo decine di migliaia di chilometri di rete con strumenti tecnologici digitali per la sicurezza e l’efficienza della rete.

Verifica copertura

Verifica se siamo noi la società di distribuzione responsabile della tua area geografica.

Scegli la società di vendita

Trova il fornitore in base al tuo comune.

Consigli utili

I consigli sul gas non sono mai troppi. Alcuni fondamentali sono qui. Ricorda sempre bene almeno questi cinque per vivere in serenità e in una casa sicura.

Data di scadenza

Eh sì, anche i tubi del gas hanno una scadenza.
Ricordati di sostituire il tubo che porta il gas ai fornelli ogni 5 anni.
Puoi leggere la data di scadenza stampata sopra.

All’aria

Installa la caldaia in un luogo in cui è garantito il ricambio d’aria (o all’esterno).
Controllala periodicamente chiamando sempre un tecnico qualificato.

La canna fumaria

Utilizza una canna fumaria per ogni impianto.

In partenza

Quando sai che non sarai in casa per un certo periodo (anche pochi giorni!) ricorda di chiudere sempre il rubinetto del gas generale.

Bip Bip!

Se puoi, installa sempre dispositivi domestici di rilevazione fughe. Ti aiuteranno a individuare eventuali fughe se tu non dovessi accorgertene.

Ultimo aggiornamento: