Sperimentiamo l’idrogeno

Sperimentiamo l’idrogeno

Il progetto di sperimentazione della tecnologia Power to Gas è un tassello importante del nostro impegno per la transizione energetica.

Sperimentiamo l’idrogeno in Sardegna attraverso il Power to Gas

Il progetto di sperimentazione della tecnologia Power to Gas è un tassello importante del nostro impegno per la transizione energetica. La crescente quota di rinnovabili inserite nel sistema elettrico richiede, infatti, maggiore flessibilità e stoccaggio e anche che il sistema elettrico e quello di gas inizino a lavorare in sinergia, invece di come due grandi meccanismi distinti com’è sempre stato. Questa nuova tecnologia consente di stoccare l’energia e movimentarla sotto forma di idrogeno verde o metano sintetico attraverso le reti del gas.

Stiamo lavorando a un importante progetto pilota di Power to Gas in Sardegna, dove stiamo realizzando una nuova rete “nativa digitale”, pronta a distribuire tutte le tipologie di gas. Questo permette quindi non solo di stoccare l’energia prodotta attraverso le rinnovabili durante periodi di picco di generazione fotovoltaica e eolica, ma anche portarla dove serve.

In Sardegna Italgas sta sviluppando il primo progetto end-to-end sull’idrogeno verde in Italia, volto a sperimentare l’intera catena del valore dell’idrogeno, dalla produzione a partire da energie rinnovabili fino a svariati usi finali: mescolato con gas naturale per usi residenziali e industriali, allo stato puro per la mobilità pubblica, tramite celle a combustibile per la produzione di energia elettrica.

Per realizzarlo, abbiamo avviato una collaborazione con il centro di ricerca regionale CSR4 e il Politecnico di Torino. Insieme analizzeremo la catena del valore della produzione di idrogeno verde, valutando l’impatto sulla nostra infrastruttura.

Le fasi del progetto, che sarà operativo nel 2022, prevedono:

  • Analisi della possibilità di miscelare gas naturale e idrogeno con l’obiettivo di distribuirlo a utenti residenziali o industriali.
  • Produzione di idrogeno verde e suo inserimento nelle nostre reti intelligenti.
  • Test delle stazioni per la riduzione della pressione e dell’intero sistema di controllo.

Grazie al progetto, potremo inoltre testare la produzione di gas da fonte rinnovabile e il potenziale uso del gas prodotto, per fornire:

  • Idrogeno verde alle utenze industriali dell’isola.
  • Idrogeno verde o metano sintetico alle utenze domestiche, miscelandolo al gas naturale oggi distribuito.

Stiamo creando la prima vetrina tecnologica dell’intera filiera dell’idrogeno verde, perché andremo dalla produzione dell’idrogeno, allo stoccaggio in loco, fino all’utilizzo per la mobilità pubblica e per l’alimentazione di un’industria locale e utenze residenziali. Sarà in Sardegna la prima comunità energetica a idrogeno in Italia e nell’Unione Europea.

Pier Lorenzo Dell’Orco
Amministratore Delegato Italgas Reti

L’intero sistema sarà composto da un parco di autoproduzione di energia elettrica da fonte rinnovabile, un elettrolizzatore in grado di produrre ossigeno e idrogeno partendo dall’acqua e una sezione di “metanazione” per la trasformazione dell’idrogeno in gas naturale sintetico. L’impianto sarà in grado di utilizzare l’energia rinnovabile in eccesso che, anziché dissipata, sarà impiegata per produrre gas da immagazzinare all’interno dell’impianto.

Focus Box icon

Il ruolo dell’idrogeno

Gli studi realizzati e le discussioni alle quali partecipiamo anche a livello europeo convergono nel ritenere che l’idrogeno sarà il gas predominante nel futuro di un’economia decarbonizzata. Lo sviluppo più interessante è quello dell’idrogeno «verde», vale a dire prodotto utilizzando energia rinnovabile come eolico e fotovoltaico, contrapposto all’idrogeno grigio, prodotto a partire dal gas naturale.

Oggi l’idrogeno verde ha un costo di 5-6 volte superiore a quello del gas naturale e di conseguenza non è competitivo, ma questo cambierà per l’idrogeno verde nel giro di pochi anni soprattutto per effetto della riduzione significativa dei costi di produzione delle rinnovabili e di quello degli elettrolizzatori. Ci aspettiamo che al 2030 l’idrogeno potrebbe scendere sotto i 35 euro per MWh ed essere quindi competitivo rispetto ad altre fonti.

Il Power to Gas, che converte energia rinnovabile in idrogeno verde, è funzionale a gestire la forte variabilità di produzione delle rinnovabili, permettendo quindi una loro più efficace integrazione nel sistema energetico.

Ultimo aggiornamento: