Operiamo nel mercato per assicurare e migliorare gli standard di qualità e sicurezza del servizio, sia tecnico che commerciale, dalle fasi iniziali di progettazione e realizzazione delle reti di distribuzione fino al consumatore finale.

 

L’innovazione tecnologica nel digitale è il campo in cui vogliamo investire per migliorare i nostri servizi e l’efficienza complessiva del sistema di distribuzione.

In particolare, nell’ultimo triennio 2016-2018 abbiamo puntato a sviluppare tecnologie digitali con un investimento di 500 milioni di euro per l’innovazione e la digitalizzazione della rete e dei processi grazie anche anche alla nostra Digital Factory.

In relazione a questi obietti lavoriamo quotidianamente per la progressiva sostituzione dei contatori del gas analogici con apparecchi digitali di nuova generazione, i cosiddetti smart meter dotati di nuove funzionalità.

Nel solo anno 2018 ne sono stati installati 1,9 milioni ed entro i primi mesi del 2020 sarà completata la transizione al digitale, in anticipo rispetto agli obiettivi fissati dall’ARERA.

 

Questi investimenti portano benefici nella relazione con il cliente e con le società di vendita, sia in termini sia di contenuti sia di modalità di relazione.

 

Per noi business e territorio non sono in antitesi anzi, tutte le nostre attività presuppongo affidabilità, sicurezza ed efficienza complessiva del sistema, questi sono i punti fermi per garantire un servizio ai clienti finali e tutto il territorio di riferimento.
Ogni anno ispezioniamo decine di migliaia di chilometri di rete per far sì che il gas arrivi in tutte le strutture, pubbliche e private. Nel corso del 2018 è stata inoltre testata con successo una nuova metodologia di ricerca dispersioni che utilizza la tecnologia CRDS (Cavity Ring-Down Spectroscopy) basata sulla spettroscopia ad assorbimento laser e che costituisce un’evoluzione rispetto ai sistemi laser perché permette di individuare eventuali dispersioni interrate ed aeree.

MyItalgas

Nel corso del 2018 è stato avviato il Progetto “Portale Cliente MyItalgas” per realizzare un canale diretto con i clienti finali. Attraverso il portale i clienti finali avranno l’opportunità di consultare la propria anagrafica utenza (PdR -punto di riconsegna, matricola contatore ecc.), di controllare l’andamento delle proprie letture, di chiedere un preventivo per l’esecuzione di lavori di costruzione, modifica o rimozione dell’impianto di adduzione. MyItalgas si arricchirà progressivamente di ulteriori funzionalità, legate alle richieste di esecuzione lavori e di informazioni o alla presentazione di reclami e tracciatura degli appuntamenti.

Siamo consapevoli che il lavoro sul territorio è un lavoro di squadra che si fa grazie al rapporto stretto con le società di vendita, ecco perché lavoriamo per armonizzare i processi e aggiornare gli strumenti e le procedure aziendali con l’obiettivo di semplificare l’accesso e la fruizione dei servizi, nonché per assicurarne la sicurezza e l’efficienza.

I consumatori di gas naturale possono già oggi scegliere liberamente il proprio fornitore sul libero mercato e con la fine del mercato tutelato prevista nel luglio 2020 per effetto della Legge Concorrenza, anche i consumatori che si avvalgono di questo servizio dovranno passare al mercato libero e selezionare un proprio fornitore.

Per questo motivo, in linea con quanto richiesto dall’Autorità e con quanto abbiamo definito nel nostro Piano di Sostenibilità, abbiamo dato inizio a un percorso volto a rafforzare le relazioni con le società di vendita attraverso una serie di iniziative come workshop e la realizzazione del portale “GasOnLine” nella versione 2.0 che favorisce l’aggiornamento del principale canale di comunicazione con i venditori per la gestione delle richieste di servizio, lo scambio di informazioni, la consultazione delle letture (Portale Letture) e delle fatture del vettoriamento (Portale fatturazione) con strumenti evoluti di ricerca

 

In merito invece agli indici di qualità del servizio per cittadini e consumatori, anche nel 2018 abbiamo mantenuto i livelli di eccellenza già raggiunti negli ultimi anni in relazione agli standard di qualità stabiliti dall’Autorità.

 

Accordo con le associazioni di consumatori

Contestualmente al continuo impegno sul territorio, abbiamo lavorato per costruire un dialogo aperto e collaborativo con il mondo delle associazioni consumeristiche.

Ecco perché, nel 2017, abbiamo sottoscritto, assieme a 14 delle maggiori Associazioni dei consumatori riconosciute dal Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti (CNCU), un protocollo d’intesa volto a diffondere una cultura del gas per rendere il consumatore sempre più consapevole e informato riguardo il corretto utilizzo delle risorse energetiche e il programma di sostituzione dei misuratori tradizionali con gli smart meters (i contatori di ultima generazione).

Grazie a questo accordo, abbiamo posto il primo tassello per lo sviluppo di una cooperazione attiva con il territorio in ottica di creazione di valore condiviso.

ultimo aggiornamento 27 June 2019 10:29 UTC