Al servizio del futuro energetico

Al servizio del futuro energetico

Con il nostro piano di investimenti e una rete sempre più digitalizzata, stiamo aprendo la strada verso il sistema energetico di domani, contribuendo all’ambizioso processo di decarbonizzazione europeo.

Nel processo di transizione energetica l’infrastruttura del gas deve prepararsi per il futuro approvvigionamento di energia, assicurando flessibilità al sistema energetico e distribuendo gas di origine rinnovabile.
Noi siamo pronti per guidare l’Italia verso un’economia con zero emissioni di CO2, come previsto dagli obiettivi del Green Deal Europeo al 2050.

Perché è importante

Il nostro piano industriale 2021-2027 delinea una chiara visione del ruolo di Italgas nel lungo termine per il futuro del sistema energetico: grazie al nostro percorso di trasformazione tecnologica, entro il 2022, saremo i primi a disporre di un’infrastruttura digitale che ci consentirà di guidare l’Europa verso una completa decarbonizzazione.

La nostra rete digitale si prepara gradualmente ad accogliere fonti rinnovabili, come il biometano, già oggi disponibile, e l’idrogeno verde, il cui utilizzo si stima possa essere economicamente sostenibile dal 2030.

Abbiamo una rete gas capillare, che consente di gestire un sistema flessibile e integrato di energie rinnovabili grazie al Power-to-Gas.

Stiamo digitalizzando completamente le nostre infrastrutture per ricevere e distribuire gas alternativi, come biometano e idrogeno verde.

Obiettivi e ambizioni

La nostra ambizione è guidare la transizione energetica europea, mettendo a disposizione la nostra rete di distribuzione “del futuro”, in grado di accogliere fonti rinnovabili come biometano e idrogeno.

Entro il 2027 ridurremo del 30% le nostre emissioni di gas a effetto serra e del 25% il nostro consumo energetico rispetto ai dati del 2020*.


(*) A parità di perimetro, escluse eventuali variazioni a seguito di M&A e gare ATEM.

Gli SDGs integrati nel nostro agire

Rafforziamo il nostro contributo verso il raggiungimento di specifici Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals – SDGs) che costituiscono l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Nell’ambito del nostro impegno di sviluppo del territorio e delle comunità, contribuiamo a raggiungere i seguenti SDGs con azioni concrete.

Le nostre azioni

Digitalizziamo la rete per trasportare nuovi gas. Questo per noi significa una nuova generazione di infrastrutture dotate della tecnologia necessaria per essere controllate da remoto, consentendoci di monitorarle costantemente per sapere quale tipo di gas scorre esattamente al loro interno e il livello di efficienza. 

Gli investimenti che stiamo sostenendo per i nostri sistemi ci permetteranno di immettere nella rete, e quindi distribuire, diversi tipi di gas, combinando fonti rinnovabili e facilitando il percorso verso un’economia decarbonizzata. Senza il nostro impegno di oggi, il sistema energetico di domani non potrà funzionare.

Oltre il gas metano: le fonti energetiche rinnovabili che distribuiremo con la nostra rete

Con l’obiettivo di avere un’infrastruttura completamente digitalizzata entro il 2022, siamo impegnati in un percorso di rinnovamento e trasformazione dei 2 milioni di chilometri di rete europee in vettori di biometano e idrogeno.

Biometano 2020-2030

Il biometano è già oggi una realtà matura e in rapida crescita. In Italia, ad esempio, stiamo assistendo a una forte richiesta di nuovi allacciamenti, mentre oltre 20 punti di iniezione sono già stati connessi alla rete di trasporto e distribuzione. Le stime prevedono che entro il 2030 oltre il 10% della domanda di gas naturale del Paese sarà soddisfatta da biometano.

Idrogeno verde 2030-2040

Prevediamo una diffusione maggiore di questa fonte rinnovabile nella prossima decade, a partire dal 2030, quando il suo costo diventerà maggiormente competitivo e il suo utilizzo sarà economicamente sostenibile.

Il futuro del gas

Stai contribuendo anche tu alla transizione energetica? Le tue scelte quotidiane fanno la differenza. Scopri come far parte del cambiamento utilizzando fonti rinnovabili.

La nostra rete per la transizione energetica

Le nostre infrastrutture del gas hanno un ruolo chiave nella transizione energetica e sono il fattore abilitante dello sviluppo e della diffusione dei gas rinnovabili. Questo grazie alle potenzialità della rete che:

  • È già disponibile e sicura.
  • È capillare e ampia.
  • Consente di distribuire e stoccare grandi quantità di energia.
  • Permette la gestione efficace delle fluttuazioni della domanda di consumo durante l’anno.

*Dati aggiornati al 2020.

73.058
Chilometri
Lunghezza della rete.
8,7
miliardi di metri cubi
Gas distribuito.
7,5
milioni
Smart meter installati, di cui 1,2 milioni solo nel 2020.

In particolare, con l’incremento delle fonti rinnovabili, il punto di forza della rete è rappresentato dalla sua flessibilità. Inserire le rinnovabili in un sistema elettrico potrebbe determinare rigidità al sistema energetico, ma le infrastrutture sono già dotate di elevata capacità di stoccaggio e sono quindi in grado di garantire la flessibilità richiesta da una transizione verso energie rinnovabili.
Questa capacità deriva anche dalla Tecnologia Power-To-Gas (P2G), che rappresentata una soluzione per lo stoccaggio di energia rinnovabile in esubero. Scopri le potenzialità di questa soluzione e il progetto di sperimentazione dell’idrogeno in Sardegna.

Contribuiamo al futuro energetico europeo con GD4S, l’Associazione Europea per un’Europa più verde

Insieme ai principali distributori di gas naturale di Francia, Grecia, Portogallo, Romania, Spagna e Irlanda, facciamo parte di Gas Distributors for Sustainability- GD4S.

GD4S riunisce sette dei principali distributori di gas naturale in Europa, che servono circa 28 milioni di clienti, corrispondenti al 30% del mercato del gas europeo. L’Associazione con sede a Bruxelles si impegna a decarbonizzare il sistema energetico europeo entro il 2050 e a liberare il potenziale dei gas rinnovabili e delle reti del gas.
Già dal 2020 iI nostro Amministratore Delegato, Paolo Gallo, è Presidente dell’Associazione e nel 2021 è stato confermato il suo incarico alla guida di GD4S per il secondo anno consecutivo. Questo ci consente di essere parte attiva del dialogo europeo e di guidare il settore verso un futuro sostenibile, condividendo la nostra esperienza e le nostre competenze.
Lavorando in modo armonico, ci proponiamo di rappresentare presso le istituzioni europee il punto di vista del settore della distribuzione del gas, con specifico riguardo al ruolo che tali infrastrutture possono svolgere nel processo di transizione energetica verso un’economia a ridotte emissioni di carbonio.

Gli obiettivi di GD4S

Sosteniamo il gas e il GNL come combustibile per il settore dei trasporti.

Incoraggiamo lo sviluppo del biometano.

Affermiamo il ruolo della rete del gas e delle tecnologie P2G per la produzione di energia rinnovabile.

Promuoviamo il valore concreto della rete gas sostenibile, con impatti concreti su molteplici settori quali trasporto, heating & cooling.

Scopri gli ultimi white paper pubblicati e l’impegno concreto dell’Associazione Europea.

Efficienza e ambiente

Sviluppiamo una rete in grado di facilitare il processo di decarbonizzazione e di evoluzione energetica del Paese.
Grazie al nostro approccio responsabile, unito alle nostre capacità digitali e innovative, sviluppiamo le nostre attività tutelando le risorse naturali e generando un impatto positivo per l’ambiente.

Innoviamo per il futuro energetico

La digitalizzazione delle reti e dei processi aziendali è la nostra sfida di oggi.

Reporting Hub

Comunichiamo in modo trasparente le nostre performance e i nostri documenti.

Ultimo aggiornamento: