5/26/21

I solidi fondamentali sostengono la performance borsistica di Italgas

IG Focus

 

 

Nei primi mesi del 2021 i mercati azionari hanno avuto un’intonazione positiva, guidati dalle aspettative di ripresa dell’economia e, a partire da marzo, da un arresto nel rialzo dei rendimenti obbligazionari.

Il titolo Italgas ha beneficiato, in particolare nel mese di marzo, di un generalizzato ritorno di interesse per le utility regolate. Il prezzo delle azioni Italgas è stato trainato anche dai solidi fondamentali, testimoniati da risultati dell’esercizio 2020 superiori alle attese, anche per quanto riguarda il dividendo (0,277 euro).

Mentre in media i 20 broker in copertura su Italgas individuano un target di 5,9 euro, ben 11 analisti presentano target price pari o superiori a 6 euro.

Ai prezzi recenti, il titolo azionario continua perciò a presentare interessanti spazi di ulteriore apprezzamento.

 

 

ll miglioramento nelle aspettative di ripresa economica ha contribuito alla positiva intonazione dei mercati azionari

In questi primi mesi del 2021 i mercati azionari hanno esteso il movimento al rialzo avviato nel marzo 2020, raggiungendo nuovi massimi.

A supportare il proseguimento del rally nel corso del 2021 ha contribuito l’aspettativa di una ripresa economica più significativa rispetto a quanto previsto a fine 2020, che si è tradotta in revisioni migliorative delle stime degli analisti per gli utili del periodo 2021-2023.

Nonostante il perdurare della pandemia da Covid-19 abbia comportato prolungati lockdown, gli investitori si attendono che, con il progredire delle campagne vaccinali e le progressive riaperture delle diverse attività economiche, le politiche fiscali abbiano un impatto positivo sugli utili delle aziende quotate.


Con rendimenti reali dell’Eurozona tornati ai minimi di inizio febbraio, sono risultate nuovamente attraenti le azioni delle utility regolate

In marzo si è verificata una battuta d’arresto nel rialzo dei tassi d’interesse, essendosi spenti i timori, che si erano manifestati a febbraio, di un possibile intervento restrittivo della Fed a fronte di un surriscaldamento dei prezzi legato all’accelerazione della crescita economica negli Stati Uniti. 

Questo quadro più rassicurante sulla continuità delle politiche monetarie ha prodotto, seppure in modo selettivo, un nuovo interesse per società quotate che presentano valutazioni attraenti e un profilo difensivo, essendo in grado di mantenere i propri margini anche a fronte di spinte inflazionistiche. 

Le utility regolate sono state uno dei segmenti più favoriti in quest’ottica. 

In aprile, sulla scia di un confermato approccio iper-espansivo delle banche centrali e di dati macroeconomici che hanno continuato a essere superiori alle attese, gli indici azionari globali hanno fatto segnare nuovi massimi. Il FTSE MIB ha invece registrato una flessione dell’1,9%, come riflesso della correzione dei settori petrolifero e automotive, che avevano trainato il rally dei primi tre mesi.  


Il prezzo dell’azione Italgas riflette anche fattori specifici che riguardano la Società

Italgas, che ha beneficiato del rinnovato interesse borsistico per il settore in cui opera, in particolare nel mese di marzo 2021 ha messo a segno un significativo rialzo (+13,4%), che le ha permesso di outperformare i peers regolati e l’indice settoriale dell’Eurozona, cresciuto del 6,7%. Il positivo andamento del prezzo del titolo è stato infatti sostenuto, oltre che dal sentiment favorevole nei confronti delle utilities, anche da alcuni fattori che hanno caratterizzato specificamente la Società: in primo luogo l’annuncio, il 10 marzo scorso, di utili e dividendi per azione 2020 superiori alle attese; secondariamente, la notizia dell’aggiudicazione dell’Atem Torino-1, che ha rafforzato la visibilità della crescita legata ai relativi investimenti in programma.

Nel mese di aprile 2021, il prezzo del titolo Italgas ha poi subito una lieve flessione (-2%), in linea con quella del FTSE MIB (-1,9%), sottoperformando invece l’indice Stoxx Euro 600 Utilities, che ha messo a segno un rialzo dell’1,2%. 

Considerato il quadro generale e i solidi fondamentali della Società, la correzione del prezzo del titolo Italgas avvenuta ad aprile va interpretata come una mitigazione della consistente outperformance di marzo.

 

Italgas vs Stoxx Euro 600 Utilities e FTSEMIB (Base 4.1.2021=100)

 

 

 

Mercato ufficiale: Italian Stock Exchange - MTA

Segmento: Blue Chips

Tipologia: azioni ordinarie

Indici nei quali il titolo è incluso: FTSE MIB, FTSE Italy All-Share, Euro Stoxx, Euro Stoxx Utility, Dow Jones Sustainability World, FTSE4Good

Numero di azioni in circolazione: 809.768.354

Codice ISIN: IT0005211237

Codice Reuters: IG.MI

Codice Bloomberg: IG IM

Prezzo al 30.04.2021: 5,42 euro

Capitalizzazione al 30.04.2021:

4,39 miliardi di euro

Responsabile Investor Relations:
Anna Maria Scaglia

investor.relations@italgas.it

 

I 20 analisti in copertura sull’azione Italgas presentano in media un target price di 5,9 euro. Tra questi, ben 11 hanno target price pari o superiori a 6 euro. 

In considerazione della distanza che ancora esiste tra il prezzo-target di diversi analisti e le recenti quotazioni di borsa, ben dieci broker raccomandano l’acquisto del titolo Italgas (con raccomandazione Buy, Outperform o Accumulate). Altri otto analisti presentano invece raccomandazioni neutrali (Hold, Market performer o Equal Weight). 

 

 

ultimo aggiornamento 26 May 2021 06:13 UTC