Webranking 2020-2021: Italgas tra le prime 8 aziende italiane a “5 stelle”

La ricerca, realizzata da Lundquist e Comprend, identifica le imprese che si sono dimostrate più attente e trasparenti nella comunicazione verso il proprio pubblico

Trasparenza e competenza. Italgas si conferma tra le aziende italiane più attente alla comunicazione digitale. Nella giornata di oggi, infatti, sono stati pubblicati i risultati della 19°edizione della ricerca Webranking Italia 2020-2021 di Comprend e Lundquist: la principale indagine europea che valuta le maggiori società quotate in borsa in termini di trasparenza digitale, basandosi sulle richieste fondamentali degli stakeholder. Un’indagine che ha visto Italgas rientrare per la prima volta tra le 8 aziende italiane classificate a “5 stelle”, ottenendo un punteggio di oltre 80 punti su 100 e migliorando ulteriormente i risultati raggiunti nelle precedenti edizioni. Italgas, infatti, già nel 2018 aveva ottenuto il riconoscimento di Best Improver” e l’inclusione nella Top 10 della ricerca “Webranking Italy Listed”.

L’edizione di quest’anno ha visto la valutazione di oltre 122 aziende italiane e più di 850 a livello internazionale, in un anno che ha visto le imprese essere messe alla prova dagli effetti della pandemia Covid-19 anche nella comunicazione verso pubblico e stakeholder. In questo contesto Italgas ha dimostrato di saper mettere in pratica tutto il lavoro impostato negli scorsi anni in termini di trasparenza, chiarezza e prospettive di business. Un impegno che ha permesso all’azienda di migliorare il proprio punteggio complessivo e di rientrare anche nella top 10 della classifica “Europe 500”, che include le principali aziende europee per capitalizzazione.

I risultati ottenuti da Italgas in quest’ambito confermano anche quello ottenuto a fine ottobre nella 2ª edizione della ricerca “.trust” di Lundquist: una classifica che, da un campione iniziale di 112 società italiane quotate in borsa, ha selezionato le migliori 39 inserendo Italgas nel segmento “Bronze” per solidità e trasparenza della comunicazione.

Scopri di più su Webranking 2020-2021

“Ideas 4 Italgas”: insieme all’incubatore di startup del Politecnico di Torino per la trasformazione digitale

Accelerare il processo di innovazione e contribuire alla creazione di soluzioni digitali e tecnologiche a vantaggio dell’efficienza e della sicurezza del servizio. Nasce “Ideas 4 Italgas”, la nuova call per startup che punta a sviluppare il processo di digital transformation intrapreso dall’azienda negli ultimi anni. L’iniziativa nasce in collaborazione con I3P, l’incubatore di imprese innovative del Politecnico di Torino, che dal 1999 supporta le startup offrendo programmi di incubazione e pre-incubazione con l’obiettivo di massimizzare la loro crescita, attraverso servizi specializzati e un’ampia rete di mentor e partner, industriali e finanziari. Nel 2019 I3P ha ricevuto il premio di migliore incubatore pubblico su scala globale secondo l’”UBI Global World Rankings of Business Incubators and Accelerators 2019-2020”.

Italgas negli ultimi anni ha accelerato il processo di digitalizzazione aziendale grazie alle soluzioni avanzate rilasciate dalla Digital Factory, il luogo in cui prende vita questo percorso. Tecnologie essenziali alla trasformazione digitale di asset, processi e competenze. Italgas, attraverso la sinergia con I3P, vuole consolidare questo percorso con l’uso di soluzioni IoT, Big Data, Analytics e Machine Learning. Il tutto mantenendo come priorità l’efficienza e la sostenibilità delle operazioni del Gruppo Italgas.
In particolare le soluzioni cercate da Italgas nella collaborazione con le startup riguardano i seguenti ambiti di applicazione: l’efficientamento energetico (in ambito industriale e residenziale), la gestione della flotta (e più in generale della mobilità delle persone Italgas), la gestione e il monitoraggio dell’infrastruttura della rete, i processi di filtraggio, trasporto e stoccaggio dei vettori energetici, la sicurezza del personale e infine le fonti energetiche emergenti come l’idrogeno. 

Le startup potranno candidarsi alla call direttamente sul sito di Italgas fino al 7 dicembre. I candidati saranno valutati da un comitato di esperti che sceglierà i migliori progetti entro la metà di dicembre 2020, per poi premiare i vincitori in occasione dell’evento conclusivo che si svolgerà nel mese di gennaio 2021.
Inoltre, i partecipanti che supereranno i primi step di selezione avranno la possibilità di avviare con Italgas diversi percorsi, sempre nell’ottica della ricerca e sviluppo delle soluzioni proposte. Tra le possibilità in palio quella di utilizzare le risorse necessarie a sviluppare un Proof-of-Concept (PoC) con Italgas, l’accesso al programma di sviluppo di competenze digitali “Mentorship Italgas” e al percorso di incubazione I3P.

Potranno partecipare alla call, gratuitamente, tutte le startup innovative già costituite e iscritte presso l’apposita sezione speciale del Registro Imprese. Possono inoltre effettuare l’applicazione alla call le aziende che si trovano in uno dei seguenti stadi di maturità: “Ready to market”, “Prototipo validato”, “Prototipo” e “Idea”.

Scopri di più su Ideas 4 Italgas

Italgas presents the new 2020-2026 Strategic Plan: innovation and sustainability as future fundamentals

CEO Paolo Gallo: “The planned investments will make an important contribution to the country’s economy.”

“The cornerstone of our Strategic Plan is still digital transformation. In the three years since this process launched, it has already profoundly changed the Group’s DNA making it a reference model in Italy and Europe.” The presentation of the new 2020-2026 Strategic Plan opens with the words of the CEO, Paolo Gallo, finding continuity in digitisation: over time this process has allowed Italgas to construct digital and smart networks, becoming an example for other sectors. The digital infrastructures ensure an increasingly efficient service and will play a key role in the Italian and European energy transition.
In addition to digitisation, the 2020-2026 Strategic Plan includes investments of 7.5 billion (+1.1 billion on the previous Plan) which, as confirmed by Paolo Gallo, “represent an important contribution to the country as it undergoes an economic restart. This commitment coincides with infrastructure investments that therefore get the national economy moving.”
The set undertakings affect all areas of the company: from area tenders to new business opportunities, consolidation of the economic and financial structure and continuous value creation for the market and shareholders of the Group. All this comes under a single business model that incorporates the principles of sustainability, in all its forms, which, in the words of the CEO, “is the matrix that links the four pillars of our new Strategic Plan.”
The new Plan, in fact, integrates the core ESG (environmental, social and governance) values in the same way, strengthening the role of gas distribution in the energy transition and ensuring an increasingly decarbonised economy.

Development of the core business

3.1 billion of the total investments will be allocated to developing the core business of Italgas, by improving and modernising the existing infrastructure.

This business is to be developed, also thanks to the area tenders which will pay an ever more central role in the company’s future. “The area tenders, continued Gallo, “will give strong impetus to Italgas’ growth path and will further improve the quality of our service, contributing to the economic and social development of the territories we operate in.
The company will invest 2 billion to seize the opportunities offered by the area tenders. Of this amount, 1.2 billion euros will be allocated to the acquisition of new networks, while 0.8 billion will be allocated to the maintenance, modernisation and the extension of the networks already acquired.
The deadline for the area tenders is set as 2025 and Italgas’ target is to increase its market share in Italy from the current 35% to 45% (in terms of active re-delivery points). All this is to ensure the country an increasingly efficient, sustainable, modern and secure service.

Sardinia is one of the Italian regions that, under Italgas’ 2020-2026 Strategic Plan, will have one of the most modern gas distribution networks. In recent months, thanks to the work carried out by the Italgas Group, this region has seen 800 kilometres of pipes installed and, thanks to investments of 400 million envisaged in the Plan, will see the completion of 1,100 kilometres of “digital native” networks. The island has also been guaranteed the most modern and technological network in the country, which will allow it to replace the most polluting energy sources still in use today with natural gas. For greater environmental protection and for estimated savings of up to 30% in end user consumption (compared to the fuels currently used on the island).

Digital Transformation

An entirely digital network,” continued Gallo, “is achieved when each device connected to the network is capable of transmitting and receiving information and can be controlled remotely and in real time.” Year after year, innovation is becoming the trademark and core of the Italgas Group to an increasing degree. Digitisation in the new 2020-2026 Strategic Plan translates into around 1.1 billion in investments and sees the Digital Factory as the place where the path embarked on will be pursued.
The digital transformation programme involves the continuous improvement of processes and the constant release of innovative solutions in business management: technologies necessary to improve the service for end customers and to facilitate the work of Italgas staff onsite and remotely. This factor became decisive above all during the lockdown when Italgas continued to ensure safety and continuity of service and a prompt restart of the construction sites throughout Italy.
In recent years, the programme to replace the old meters with modern Smart Meters has played a central role in the network digitisation programme and, now that the plan is reaching an early conclusion, the most important part of the investments will be allocated to assets, processes and people always with an eye on environmental sustainability and training for all Italgas personnel.
A digital network is required for the release of new renewable gases such as biomethane and hydrogen. The change also includes support for the decarbonisation process, in which Italgas seeks to play a leading role within the scope of European energy policies. Italgas is the only European company that digitally and remotely measures and monitors methane emissions along the whole network. This process proves how integral sustainability is to Italgas’ business and represents a key value of the corporate culture.

New opportunities

One of Italgas’ objectives is to export and exploit all the best practices acquired in the gas distribution sector in other business area similar to the core one.  This undertaking translates into 240 million in investments, which will allow us to leverage the expertise and experience within the Italgas Group thanks to the companies Italgas Acqua and the ESCOs of the Group, Seaside and Toscana Energia Green. In this context too, Italgas’ contribution will be represented by the development of digital technologies, in particular for the water networks (which have been allocated 120 million euros), with the aim of improving their quality and efficiency.
The energy efficiency sector will also play a key role in the new Strategic Plan. The two ESCOs of the Group will be further integrated into the corporate dynamics to seize on the business opportunities of the public and private sector and become one of the main operators on the Italian market, also in the residential sector.
Italgas is always looking to the future. In 2021, the company will start to develop pilot projects in the Power to Gas area, a path pursued in collaboration with industrial partners, the Polytechnic University of Turin and the University of Cagliari. The programme involves the production of gas using excess renewable energy in order to play a leading role in decarbonisation and in the future of sustainable and renewable energy and to create an increasingly integrated system between production and the use of clean and “flexible” energy.

Consolidated financial structure and return for shareholders

Italgas wants to assure ongoing value creation for all its shareholders, supporting all opportunities for growth and guaranteeing them a solid return. For this reason, the new 2020-2026 Strategic Plan introduces a new dividend policy set to increase for the next four years. Remuneration will be based on a payout of 65% and with a minimum DPS (dividend per share) equal to that distributed in 2020 increased by 4% each year.

Important undertakings and investments mean Italgas will be able to confirm, at operations level, the indications announced last June.  Based on the operations, a turnover higher than 1.3 billion euros and investments of over 750 million are forecast.

2020 – 2026 Strategic Plan Presentation

Italgas Top Management presents the 2020-2026 Strategic Plan and the 2020 Third Quarter Results.

The event will take place in virtual mode on October 30th at 12 pm CET.

Watch the presentation live

Italgas per la sostenibilità: l’AD Gallo sottoscrive il nuovo statement di cooperazione mondiale dell’ONU

L’iniziativa, promossa in occasione del 75° anniversario delle Nazioni Unite, rientra tra le attività del Global Compact per un business più equo e inclusivo

Stringersi in uno spirito di cooperazione mondiale e affrontare con determinazione la pandemia Covid-19 e le altre crisi globali. È con questo spirito che Italgas è fiera di aver sottoscritto, con la firma dell’AD Paolo Gallo, lo “Statement from Business Leaders for Renewed Global Cooperation”. Una dichiarazione importante, promossa in occasione del 75° anniversario delle Nazioni Unite, che testimonia l’impegno di Italgas nel raggiungere anno dopo anno un modello di business sempre più sostenibile, trasparente e inclusivo. L’iniziativa rientra nell’ambito delle attività del Global Compact (a cui Italgas aderisce dal 2018), la più grande iniziativa di sostenibilità corporate a livello mondiale, che spinge le imprese ad adottare strategie compatibili con uno sviluppo sempre più orientato a una responsabilità sociale e d’impresa.

In questo senso l’AD di Italgas, Paolo Gallo, ha voluto aderire a uno Statement che ha come scopo quello di rilanciare a livello mondiale i principi del multilateralismo inclusivo e della cooperazione, ponendo il focus sulle tre dimensioni fondamentali ESG (ambientali, sociali e di governance). Obiettivi e ideali che rappresentano da anni la linea d’azione di Italgas e di molte tra le più importanti aziende del mondo. La dichiarazione, infatti, è stata sottoscritta da più di 1.000 CEO provenienti da ogni settore e Paese.

Un anniversario, quello delle Nazioni Unite, che arriva in uno dei momenti più complessi a livello globale per la storia economia e sociale recente, ma che rende ancora più necessaria quell’unità d’intenti dimostrata nel corso degli incontri che si sono svolti con i rappresentanti dell’ONU e di quelle aziende che, anno dopo anno perseguono gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs).

L’impegno di Italgas sulle tematiche di sostenibilità è orientato in questa direzione ed è consolidato chiaramente all’interno del Piano di Sostenibilità, grazie alle azioni che l’azienda porta avanti ogni giorno. Un agire d’impresa fondato su una vera e propria cultura di sostenibilità e che mira a raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) promossi dalle Nazioni Unite nell’Agenda globale al 2030 e che trovano applicazione concreta nelle 45 azioni definite all’interno del Piano di Sostenibilità. Il raggiungimento delle azioni viene costantemente monitorato internamente per valutare i processi, le iniziative e le attività necessarie per realizzare uno sviluppo sostenibile lungo tutta la catena del valore. Lo testimoniano gli indici di sostenibilità in cui Italgas è stata confermata nel 2019: dal FTSE4Good Index, passando per il prestigioso Dow Jones Sustainability Index World e la conferma, sempre nel 2019, del MSCI World Energy Index, fino ad arrivare all’ECPI Euro ESG Equity e all’ECPI World ESG Equity. Conferme e certificazioni che accrescono la credibilità dell’azienda nei confronti di investitori e stakeholder.

Un approccio, quello di Italgas, che punta a raggiungere e integrare gli Obiettivi di Sviluppo nel suo agire quotidiano anche verso l’attenzione ai territori e ai clienti finali. Con gli investimenti in innovazione e digitalizzazione messi in campo e il dialogo continuo con le comunità in cui è presente, infatti, Italgas si impegna a costruire città sempre più sostenibili e a contribuire allo sviluppo sociale, culturale ed economico del Paese.

Italgas per le Società di Vendita: nasce il nuovo portale Gas2Be

La piattaforma online rafforzerà la partnership e faciliterà il processo di accreditamento alla rete

Migliorare il dialogo con le Società di Vendita e rendere il servizio di distribuzione del gas ancora più efficiente. Il tutto per un obiettivo comune: la soddisfazione del cliente finale. In questo contesto si inserisce il lancio di Gas2Be, il nuovo portale digitale di Italgas dedicato alle Società di Vendita. Una piattaforma innovativa, che si pone come scopo quello di valorizzare e supportare la partnership in maniera sempre più veloce e con processi semplici e intuitivi. Ogni giorno, infatti, Italgas lavora al fianco di tutte le Società di Vendita del Paese per garantire, anno dopo anno, un servizio sempre migliore e sicuro agli utenti serviti. Un rapporto proficuo, consolidato nel tempo con l’introduzione di nuovi servizi, che andrà a valorizzarsi ulteriormente grazie all’utilizzo di questa piattaforma.

Ora, grazie a Gas2Be, le Società di Vendita potranno portare avanti e finalizzare il loro accesso alla rete alla rete del Gruppo Italgas con un procedimento più facile e veloce. Con questa piattaforma si potrà, inoltre, raccogliere un’anagrafica strutturata, digitale e consultabile di tutti i dati delle Società di Vendita che operano sulla rete Italgas, migliorando contemporaneamente l’efficienza e la velocità di tutti i processi.

Ma come funziona il nuovo sistema di accreditamento online? È semplicissimo. Alle Società di Vendita basterà, infatti, accedere al sito del nuovo portale www.gas2be.it e compilare il modulo con i dati necessari. Una volta che Italgas riceverà la richiesta, invierà automaticamente le credenziali per accedere al portale e completare così l’inserimento. La Società di Vendita, infine, dovrà ultimare gli ultimi step necessari e potrà subito iniziare a fare business sulla rete di Italgas!

Una volta completato l’accesso a Gas2Be, le Società di Vendita potranno accedere facilmente anche a GasOnLine: da qui sarà possibile gestire al meglio tutte le relazioni commerciali con Italgas e usufruire di una serie di funzionalità operative.

Ma non solo accreditamento. La piattaforma Gas2Be consentirà alle Società di Vendita un accesso diretto e immediato a informazioni e novità su Italgas come quelle sulle ultime promozioni lanciate sul territorio, o sui prossimi webinar pensati appositamente per aumentare e migliorare lo scambio di know-how fra Italgas e le Società di Vendita.

Un legame che proseguirà nel tempo nel segno della condivisione di nuove modalità di comunicazione e strumenti innovativi, che potranno risultare decisivi nel garantire un servizio sempre più efficiente e all’avanguardia per i clienti finali.

Gas2Be, il nuovo portale online per fare rete con il Gruppo Italgas!

Italgas official sponsor degli Internazionali BNL d’Italia

Roma, settembre 2020 – Italgas, leader in Italia nel settore della distribuzione del gas naturale e terzo operatore in Europa, è official sponsor degli Internazionali BNL d’Italia, in programma a Roma dal 14 al 21 settembre.

Una partnership  che vede la Società ampliare il supporto alla promozione della disciplina. Dal 2018, infatti, Italgas è anche team sponsor delle Nazionali italiane maschile e femminile nelle competizioni di Coppa Davis e Fed Cup.

Un sostegno per il tennis che si ispira ai medesimi principi di preparazione, competizione, lealtà, tensione al risultato che unisce due mondi – quello dell’industria e quello dello sport – solo apparentemente distanti.

Gli Internazionali BNL d’Italia, peraltro, presentano ulteriori punti di contatto con Italgas sotto il profilo dei valori, della tradizione e della vocazione internazionale. Il torneo è infatti il più importante in Italia e tra i più importanti in Europa, attrae da sempre i migliori atleti al mondo ed è anche uno dei più antichi essendo stato disputato per la prima volta nel 1930. Una preminenza e un radicamento storico condivisi con la Società, prima del settore in Italia, fondata quasi due secoli fa e che proprio a Roma ha una delle sue presenze più significative.

Italgas è il primo operatore in Italia nella distribuzione del gas e il terzo in Europa: gestisce una rete di distribuzione che si estende complessivamente per circa 73.000 chilometri attraverso la quale, nel corso dell’ultimo anno, ha distribuito circa 9 miliardi di metri cubi di gas a 7,7 milioni di utenze. Il Gruppo è titolare di 1.886 concessioni, con una presenza storica nelle maggiori città del Paese tra cui Torino, Venezia, Firenze, Roma e Napoli. La sua storia risale al 1837. Con oltre 180 anni di storia alle spalle è unanimemente riconosciuta come la società che ha portato il gas nelle case degli italiani, contribuendo allo sviluppo economico e sociale del Paese. Oggi Italgas è soprattutto un’azienda che guarda al futuro, con obiettivi di crescita e di sviluppo chiari e un importante piano di investimenti per la progressiva estensione del servizio e l’adozione delle tecnologie digitali che rendono ogni giorno la gestione delle reti sempre più efficiente.

Conference Call: 2020 First Half Results

Italgas Top Management presents 2020 First Half Results.

Conference Call for the presentation of results to the community will be on Monday, July 27th 2020 at 5:00pm CEST.

Click on the following link to watch the presentation live:

WATCH LIVE

 

The Heritage Lab is born: the place where past and innovation meet

The Historical Archive of Italgas, the result of about two centuries of history, will be entirely digitalized and will enhance the cultural heritage of the company

Reconciling history with innovation, Digital Transformation with the preservation of a great historical heritage: that of Italgas and the country. These are the objectives of the Heritage Lab, a new project, carried out together with the Giorgio Cini Foundation and ARCHiVe, which aims to digitize and renew the vast Italgas Archive and to give life to a new model of the Laboratory Museum. A physical and virtual meeting place that tells, in a totally innovative way, the historical riches of one of the most important companies in our country.

THE MISSION OF ITALGAS AND THE NEW HERITAGE LAB

The heart and soul of the new Laboratory Museum will be the numerous original documents, the result of almost two centuries of history, which will represent a true unicum in the gas distribution sector. An immense wealth of information, which will tell a part of the social, economic and technological evolution of our country. The Heritage Lab, moreover, will represent a new Italian model for the fruition of historical contents, whose aim will not only be to preserve, arrange and observe the Italgas Archive, but to share and deepen, from a completely new point of view, its richness with the whole community and the whole territory.

To date, Italgas’ Archive, historical library, newspaper and periodical library and museum collections contain almost 200 years of history and include an original nucleus of:

  • over 1,000 linear meters of documents
  • 6,000 volumes, brochures and magazines
  • 35,000 prints, photographs and posters
  • 350 vintage equipment and instruments, declared by the Italian State to be of considerable historical interest and subject to notification and preservation requirements

Numbers, still growing today, which testify to the greatness of the historical and cultural treasure of the company and which highlight the importance of not dispersing the precious legacy left to us by the people who have made Italgas history. In this sense, the metadatation and the entire conversion of documents into big data , made possible thanks to the work of archivists and the use of innovative software, will represent an important bridge between the analogical contents of the past and the current modes of digital fruition.

It is important to underline that the transformation of the historical heritage will not only coincide with the conversion of documents into images, but will pursue the firm will to make the fruition of these contents a real physical and virtual experience. An interactive path that puts the observer at the centre and tells our story with macro-themes of general interest. Historical and cultural strands that do not only involve specialists, but an increasingly broad and interested public (such as universities, cultural associations, local communities, businesses, museum networks and business archives).

This is the direction in which the partnerships with the Giorgio Cini Foundation and the École Polytechnique Fédéral de Lausanne are heading. Two agreements that will allow Italgas to expand its archival and historiographical skills and that will give the company more opportunities for collaboration to further expand its proposal. Already today, in fact, Italgas’ archival fonds represent very important sources for students in the writing of university theses. The aim is to make the Laboratory Museum a common good for the community and the territory, where documents, information and materials will be year after year, more and more usable and easier to consult.

WHEN THE VISITOR BECOMES AN ACTIVE PART

Within the new Heritage Lab will play a fundamental role the laboratories present, which will be equipped with the most advanced technologies necessary to digitize documents in 2D and 3D. The transformation of the content will, in fact, become an integral part of the visitor’s experience, who will have the opportunity to observe in real time the process of digitization of historical materials and will no longer be limited to a passive visualization of the final product.

There will be 4 laboratories in the Heritage Lab:

  • the first will be for the time deposit of documents
  • in the second one, the necessary digitization preparation treatments will take place
  • the third will be equipped with the “Replica” scanner: a rapid scanning system capable of scanning a double-sided document in a few seconds
  • the last laboratory will instead contain all the other latest generation scanners including the “V Scanner”, the “3D Lucida”, the “LIDAR technology” and the “Time Machine Box”.

The Italgas Museum will not only be a container of the company’s history, where visitors will be able to follow exclusively exhibition itineraries, but it will become a real productive and always active laboratory. A meeting place that will see its hinge in the Data Square: a real “square” located inside the Museum, where the public will have the opportunity to enjoy the contents of digitizations and to interact with them in an innovative and virtual way.  Data Square itself, in fact, feeds on the contents of the Italgas Archive and challenges itself to combine and share with the public daily activities, technologies and documents of the past.

The thread of the Museum will not be a simple linear and unitary succession of historical contents, but they will be conveyed to the observer through the creation of core values: homogeneous materials and narrative strands that will tell and analyze a series of specific themes related to the history of our country. The visitor can range from the evolution of social and cultural changes to those of the major Italian cities (through the consultation of maps and cartographies of the past), from scientific, technological and archaeological discoveries to themes of historical interest such as the two world wars and the progressive entry of women into the world of work.

A MUSEUM ORIENTED TOWARDS SUSTAINABILITY

Among the many objectives of the Heritage Lab is to make the Italgas Historical Archive and the Museum as places oriented towards sustainability. But how to reconcile the concepts of sustainability with the project of digitizing the archive? The process of digital transformation of documents of the past can be defined, in fact, as a path of dematerialization that involves a series of benefits, first of all that of the preservation of a cultural and historical heritage and the consequent creation of value for the whole territory and the community. Moreover, thanks to the digital enhancement of the contents, Italgas aims to represent for the country a model of process sustainability, where the final products of the museum become necessary materials to improve the daily work of the company.
A path that in the future may prove to be a viable and sustainable way also for the enhancement of the historical heritage of other realities, combining a high technological knowledge with the ability to involve research institutions and the training and retraining of personnel.

History, innovation and digitization. For Italgas and for the territory. For this reason the new Heritage Lab will represent a real digital asset for Italgas.

Conference Call: 2020 Performance update

Italgas Top Management presents an update on 2020 performance and on the impact of the Covid-19 emergency on business.

Conference Call for the presentation to the community will be on Thursday June 11, 2020 – 3:00 PM CEST

Click on the following link to watch the presentation live.

WATCH LIVE

 

https://www.italgas.it/en/press-release/Italgas-The-BoD-examines-the-operating-performance/

 

Last update: