Italgas: conclusa con successo l’emissione obbligazionaria da 500 milioni di euro

NON DESTINATO ALLA PUBBLICAZIONE O DISTRIBUZIONE NEGLI STATI UNITI, IN AUSTRALIA, CANADA E GIAPPONE

 

Italgas: conclusa con successo l’emissione obbligazionaria da 500 milioni di euro

 

Milano, 17 giugno 2020 – Italgas S.p.A. (rating BBB+ outlook stabile per Fitch, Baa2 outlook stabile per Moody’s) ha concluso oggi con successo il lancio di una nuova emissione obbligazionaria con scadenza giugno 2025, a tasso fisso per un ammontare di 500 milioni di euro con cedola annua di 0,250% in attuazione del Programma EMTN (Euro Medium Term Notes).

L’emissione odierna rappresenta un’operazione di pre-funding dei fabbisogni finanziari connessi alle strategie di crescita del Gruppo, ne conferma la solidità del modello di business e la capacità di attrarre fondi a condizioni competitive.

L’emissione ha registrato una domanda di quasi 2 miliardi di euro, con un’elevata qualità e un’ampia diversificazione geografica degli investitori.

Il collocamento, rivolto a investitori istituzionali, è stato organizzato e diretto, in qualità di Joint Bookrunners, da Banca IMI, Barclays, BNP Paribas, Goldman Sachs, JPMorgan, Mediobanca, SocGen e UniCredit.

Le obbligazioni saranno quotate presso la Borsa del Lussemburgo.

Di seguito i dettagli dell’operazione:

 

Importo: 500 milioni di euro

Scadenza: 24 giugno 2025

Cedola annua: 0,250%

Prezzo di emissione: 99,205%

 

DISCLAIMER

Il presente comunicato (incluse le informazioni ivi contenute) non costituisce né forma parte di un’offerta al pubblico di prodotti finanziari né una sollecitazione di offerte per l’acquisto di prodotti finanziari e non sarà effettuata un’offerta di vendita di tali prodotti in qualsiasi giurisdizione in cui tale offerta o vendita sia contraria alla legge applicabile. La distribuzione del presente comunicato potrebbe essere contraria alla legge applicabile in alcune giurisdizioni. Il presente comunicato non costituisce un’offerta di vendita di prodotti finanziari negli Stati Uniti d’America, in Australia, Canada e Giappone e qualsiasi altra giurisdizione in cui tale offerta o vendita sono proibiti e non potrà essere pubblicato o distribuito, direttamente o indirettamente, in tali giurisdizioni. I prodotti finanziari menzionati nel presente comunicato non sono stati e non saranno registrati ai sensi del Securities Act degli Stati Uniti d’America del 1933, come modificato; tali prodotti non potranno essere offerti o venduti negli Stati Uniti d’America in mancanza di registrazione o di un’esenzione dall’applicazione degli obblighi di registrazione. Il presente comunicato non costituisce un’offerta al pubblico di titoli in Italia ai sensi dell’art. 2, lettera d), del Regolamento (UE) 2017/1129. La documentazione relativa all’offerta non è stata/non verrà sottoposta all’approvazione della CONSOB.

Conference Call: Andamento gestione 2020

Il Top Management di Italgas presenta un aggiornamento sull’andamento della gestione 2020 e sugli gli impatti attesi sull’attività dall’emergenza Covid-19.

La Conference Call per la presentazione alla comunità finanziaria si terrà giovedì 11 giugno 2020 alle ore 15:00.

Sarà possibile seguire in diretta la conference al link di seguito.

GUARDA LA DIRETTA

 

https://www.italgas.it/it/comunicatistampa/Il-CdA-esamina-landamento-della-gestione/

 

Il CdA esamina l’andamento della gestione

Italgas: il Consiglio di Amministrazione esamina l’andamento previsto della gestione 2020 e gli impatti attesi sull’attività dall’emergenza Covid-19

Milano, 11 giugno 2020 – Il Consiglio di Amministrazione Italgas si è riunito ieri sotto la presidenza di Alberto Dell’Acqua per esaminare l’andamento previsto della gestione nel 2020 e gli impatti attesi sull’attività dall’emergenza Covid-19.

Guidance 2020

  • Ricavi: superiori a 1,3 miliardi di euro
  • EBITDA: 960-980 milioni di euro
  • EBIT: 530-550 milioni di euro
  • Capex: superiori a 700 milioni di euro
  • Net Debt: ca. 4,5 miliardi di euro[1]
  • Leverage: ca. 60%

Le performance registrate negli ultimi mesi e la rapidità con cui la quasi totalità dei cantieri di costruzione delle reti ha ripreso le proprie attività dimostrano la capacità della Società di reagire utilizzando tutte le nuove tecnologie sviluppate dalla Digital Factory.

Gli effetti della trasformazione digitale in atto sono oggi chiaramente evidenti: gestione più efficiente della rete da remoto ed aumento dei controlli sul territorio con l’utilizzo delle tecnologie innovative quali “gas leakege detection”, “shareview”, “work on site”. Tutto ciò ha permesso di garatire la continuità e la sicurezza dei servizi essenziali in tutti i Comuni serviti.

Grazie all’utilizzo del cloud e alla disponibilità di strumenti digitali per tutto il personale, la Società ha limitato la mobilità del personale e adottato la modalità di lavoro “smart” su tutto il territorio garantendo la salute e la sicurezza delle proprie persone.

In questa prima parte dell’anno la Società ha inoltre conseguito una serie di obiettivi rilevanti; Italgas

– è risultata assegnataria della gara Atem di Belluno, che equivale a una crescita nell’immediato di circa 40.000 Pdr serviti più altri 38.000 in prospettiva;

– è stata inserita nella shortlist dei candidati alla gara internazionale per l’acquisto di DEPA Infrastructure S.A., la società greca cui fa capo l’attività di distribuzione del gas naturale nel Paese;

– ha rilevato da AEG Coop il 15% della società Reti Distribuzione che opera in 49 Comuni del Piemonte, prevalentemente a Ivrea e nei territori limitrofi;

– ha visto confermare dall’agenzia Fitch il proprio merito di credito, nonostante quello sovrano dell’Italia sia stato declassato.

Conference call – Alle ore 15.00 di oggi si terrà una conference call per per aggiornare la comunità finanziaria circa l’andamento della gestione nel 2020 e gli impatti attesi sull’attività dall’emergenza Covid-19. La presentazione potrà essere seguita tramite audio webcasting sul sito web della Società (www.italgas.it). In concomitanza con l’avvio della conference call, nella sezione Investor Relations/Presentazioni del sito, verrà inoltre reso disponibile il materiale di supporto alla presentazione.

[1] L’indebitamento finanziario netto atteso per il 2020 non considera debiti finanziari per leasing ex IFRS 16. La stima degli stessi è sostanzialmente in linea con i valori espressi al 31 dicembre 2019.

Italgas si aggiudica la gestione del servizio gas nell’Ambito Territoriale “Belluno”

Prevista l’estensione delle reti a 17 nuovi Comuni, che si aggiungeranno ai 34 attualmente metanizzati, portando il numero delle utenze servite da 47mila a 85mila circa.

 

 

Milano, 3 giugno 2020 – La stazione appaltante di Belluno ha aggiudicato ufficialmente a Italgas la gara per la gestione del servizio di distribuzione del gas naturale nell’Ambito Territoriale “Belluno” per i prossimi 12 anni. L’assegnazione consente a Italgas di incrementare di circa 40.000 unità il numero delle utenze servite.

Attualmente nell’Ambito si contano 34 Comuni metanizzati, serviti da circa 990 chilometri di reti, per complessive 47 mila utenze finali e una RAB di oltre 43 milioni di euro.

Nell’offerta presentata, Italgas ha previsto investimenti per circa 135 milioni di euro finalizzati all’estensione delle reti – per oltre 300 km – verso aree non ancora raggiunte dal servizio, alla completa digitalizzazione delle infrastrutture esistenti, al miglioramento della qualità e della sicurezza del servizio ed a interventi di efficienza energetica su oltre 60 edifici pubblici. Con l’estensione della rete saranno metanizzati 17 nuovi Comuni, dando la possibilità ad oltre 38.000 clienti finali di allacciarsi alla rete di distribuzione del gas naturale.

Tali investimenti genereranno un forte stimolo per l’economia locale, con ricadute in termini occupazionali, e l’estensione del servizio a nuovi territori garantirà anche importanti risparmi in bolletta e una significativa riduzione delle emissioni inquinanti.

“L’assegnazione dell’Atem Belluno a Italgas – ha commentato l’Amministratore Delegato della Società, Paolo Gallo – è un’ulteriore conferma di come le gare d’Ambito portino significativi vantaggi al territorio. 135 milioni di euro destinati ad investimenti in nuove reti, alla digitalizzazione delle stesse, all’efficienza energetica, migliorando il servizio laddove c’è già, e portandolo in nuovi Comuni, sono la dimostrazione di come Italgas possa contribuire allo sviluppo di un territorio in un momento particolarmente difficile per il Paese”.

Ultimo aggiornamento: