Italgas estende le donazioni alla Protezione Civile e ad altri quattro ospedali di Pavia, Piacenza, Roma e Napoli in prima linea nell’emergenza Coronavirus

Milano, 28 marzo 2020 – L’impegno del Gruppo Italgas a sostegno delle organizzazioni in prima linea nella lotta contro il diffondersi del Coronavirus continua e si estende al Policlinico San Matteo di Pavia, all’ospedale Guglielmo da Saliceto di Piacenza, allo Spallanzani di Roma e al Cotugno di Napoli, per ognuno dei quali la Società ha disposto una donazione.

Queste liberalità si aggiungono a quelle disposte nei giorni scorsi per gli ospedali Sacco di Milano, Amedeo di Savoia-Asl Città di Torino e Azienda Ospedaliera di Padova.

A sostegno dell’azione della Protezione Civile, Italgas ha effettuato una donazione diretta ed inoltre ieri ha lanciato la campagna di solidarietà «Insieme per l’Italia, dona una tua giornata alla lotta contro il Coronavirus», grazie alla quale i dipendenti del Gruppo possono destinare l’equivalente economico di ore del proprio lavoro. Il ricavato verrà integrato da una cifra di pari importo donata dal Gruppo Italgas e devoluto alla Protezione Civile.

L’intento di Italgas attraverso queste azioni è di mettere a disposizione ulteriori risorse sia per la Protezione Civile, sia per le strutture ospedaliere che potranno destinare il contributo al potenziamento dei laboratori di microbiologia e virologia, all’attivazione di nuovi posti letto o strutture addizionali di terapia intensiva, all’acquisto di dispositivi medici e ogni altra attività utile a migliorare il supporto ai malati.

Italgas: modifica al calendario eventi societari

Rinviata l’Assemblea degli Azionisti

Milano, 19 marzo 2020 – Il Consiglio di Amministrazione di Italgas, riunitosi oggi sotto la presidenza di Alberto Dell’Acqua, in considerazione del perpetuarsi dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 e dei recenti provvedimenti adottati dalle Autorità, nonché delle disposizioni contenute nell’art. 106 del Decreto Legge 17 marzo 2020 n. 18, ha rinviato a data da destinarsi l’Assemblea Ordinaria degli Azionisti inizialmente prevista, come da comunicazione al mercato, per il 20 aprile 2020.

In una prossima seduta il Consiglio di Amministrazione provvederà a convocare l’Assemblea degli Azionisti nei termini previsti dal suddetto Decreto Legge (180 giorni dalla chiusura dell’esercizio).

Allo stato, Italgas prevede che l’assemblea sarà convocata in una data che non renderà necessarie modifiche alla data di stacco, alla record date e alla data di pagamento del dividendo già comunicate al mercato in data 29 gennaio 2020 e confermate in data 11 marzo 2020.

Il calendario degli eventi societari è disponibile all’indirizzo www.italgas.it/it/investitori/calendario-finanziario/

Italgas: donazione per tre ospedali di Torino, Milano e Padova in prima linea nell’ emergenza Coronavirus

Milano, 13 marzo 2020 – Un contributo a sostegno della lotta contro il diffondersi del Coronavirus. È quanto ha deciso di offrire Italgas con una donazione agli ospedali Amedeo di Savoia-Asl Città di Torino, Sacco di Milano e all’Azienda Ospedaliera di Padova, tre delle tante strutture ospedaliere impegnate in prima linea nel fronteggiare la diffusione del Covid-19.

Un segnale di solidarietà verso strutture sanitarie di eccellenza, un gesto di responsabilità verso quei territori in cui la società è presente e opera permettendo a queste strutture di avere maggiori risorse per potenziare i laboratori di microbiologia e virologia, attivare posti letto o strutture di terapia intensiva addizionali, acquisire dispositivi medici o ogni altra attività utile a far fronte allo stato di emergenza.

“In un momento così complesso e critico per l’Italia – ha commentato l’Amministratore Delegato di Italgas, Paolo Gallo – siamo tutti chiamati a fare la nostra parte, come singoli e come azienda, e adoperarci affinché questa sfida si possa vincere insieme nel più breve tempo possibile. Fin dal sorgere dell’emergenza Italgas ha assunto misure e provvedimenti necessari a tutelare la salute delle proprie persone e, al contempo, garantire la continuità di un servizio essenziale per le comunità. Con questa donazione vogliamo essere al fianco di medici e infermieri e di tutti coloro che affrontano le difficoltà con energia e spirito costruttivo, vogliamo far parte con loro di una grande e solidale comunità”.

Italgas: approvati i risultati consolidati al 31 Dicembre 2020

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE HA CONVOCATO L’ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI PER IL PROSSIMO 20 APRILE 2021

Milano, 11 marzo 2021 – Il Consiglio di Amministrazione di Italgas, riunitosi ieri sotto la presidenza di Alberto Dell’Acqua, ha approvato i risultati al 31 dicembre 2020 e ha deliberato di proporre all’Assemblea degli Azionisti la distribuzione di un dividendo di 0,277 euro per azione (+8,2% rispetto al 2019).

Principali dati

Highlight economici e finanziari consolidati:

    • Ricavi totali adjusted: 1.333,8 milioni di euro (+6,0%)
    • Margine Operativo Lordo (EBITDA) adjusted: 971,4 milioni di euro (+7,0%)
    • Utile operativo (EBIT) adjusted: 546,8 milioni di euro (+6,0%)
    • Utile netto adjusted: 345,4 milioni di euro (+0,1%)
    • Investimenti tecnici: 777,5 milioni di euro (+5,1%)
    • Flusso di cassa da attività operativa: 745,0 milioni di euro (714,4 milioni di euro nel 2019)
    • Indebitamento finanziario netto: 4.736,5 milioni di euro
    • Indebitamento finanziario netto (esclusi gli effetti ex IFRS 16): 4.660,2 milioni di euro
Highlight operativi comprensivi delle società partecipate:
  • Comuni in concessione per il servizio di distribuzione gas: n. 1.887
  • Numero di contatori attivi: 7,7 milioni
  • Rete di distribuzione gas: oltre 73.000 Km
Highlights sostenibilità 
  • Gas Leakage Rate (volume emissioni fuggitive di gas / volume gas vettoriato): 0,1%;
  • Riduzione del 5,4% dell’intensità energetica rispetto al 2019 (calcolata come rapporto tra il totale del consumo energetico del Gruppo ed il gas vettoriato);
  • Erogate oltre 20.000 ore di formazione su tematiche inerenti alla digitalizzazione;

 

Le performance registrate da Italgas al 31 dicembre 2020 dimostrano la capacità della Società di continuare a generare solidi risultati economico-finanziari e operativi, grazie alle azioni di efficientamento e di innovazione tecnologica intraprese. Lo confermano i risultati conseguiti nonostante uno scenario caratterizzato dagli effetti negativi derivanti dall’applicazione della regolazione tariffaria dei servizi di distribuzione e misura del gas per il periodo 2020-2025 (Delibera 570/2019/R/gas) e dal perdurare dell’emergenza sanitaria.

Gli importanti investimenti realizzati nel 2020, pari a 777,5 milioni di euro (+5,1% rispetto al 31 dicembre 2019), sono in linea con il Piano Strategico della Società fortemente focalizzato sul progressivo sviluppo e rinnovamento delle reti e degli impianti e sulla loro trasformazione digitale.

Nel corso del 2020 sono stati posati 905 km di nuove condotte, a fronte dei circa 935 km del corrispondente periodo del 2019. In Sardegna l’attività di costruzione delle reti di distribuzione native digitali è proseguita con la posa di circa 334 km superando gli 806 km complessivi su un totale da realizzare di circa 1.100 km.

Il piano di sostituzione dei contatori tradizionali con smart meter di ultima generazione è stato pressoché completato, salvo una quota marginale che sarà ultimata entro l’anno.

Il flusso di cassa da attività operativa a fine 2020 ammonta a 745,0 milioni di euro.

La posizione finanziaria netta al 31 dicembre 2020 è pari a 4.736,5 milioni di euro (4.485,3 milioni di euro al 31 dicembre 2019). Al netto dei debiti finanziari ex IFRS 16 pari a 76,3 milioni euro (74,7 milioni di euro al 31 dicembre 2019), la posizione finanziaria netta si attesta a 4.660,2 milioni di euro (4.410,6 milioni di euro al 31 dicembre 2019).

L’EBITDA adjusted a fine 2020 ammonta a 971,4 milioni di euro (+7,0% rispetto al 31 dicembre 2019) e l’utile netto adjusted è pari a 345,4 milioni di euro, confermando, nonostante i pesanti effetti della Delibera 570/2019/R/gas, i risultati dello scorso anno (345,2 milioni di euro).

Con l’intento di fornire una rappresentazione efficace e trasparente della capacità di creare valore in modo sostenibile nel tempo, da quest’anno Italgas ha scelto di rappresentare i risultati finanziari e non-finanziari in una Relazione Integrata, rendicontando in un unico documento anche gli effetti delle proprie attività sul contesto sociale, ambientale ed economico nel quale opera.

 

Paolo Gallo, Amministratore Delegato di Italgas, ha così commentato:

“L’emergenza sanitaria e gli effetti fortemente penalizzanti della nuova regolazione tariffaria non hanno intaccato il percorso di trasformazione e sviluppo che oggi vede Italgas archiviare un altro anno all’insegna della crescita. Abbiamo saputo fronteggiare la più grave crisi globale dal dopoguerra grazie alle scelte strategiche assunte negli anni scorsi. La nostra capacità di reazione è evidente dalla lettura di tutti gli indicatori finanziari e non-finanziari.

Abbiamo conseguito un EBITDA adjusted di 971,4 milioni di euro, in crescita del 7% rispetto al 2019, e siamo riusciti a contenere i pesanti effetti della Delibera n. 570/2019/R/gas sull’Utile Netto, riportando un risultato di 345,4 milioni di euro in linea con quello dello scorso anno. 

Nonostante il periodo di lockdown, i nostri investimenti si confermano in leggero aumento attestandosi attorno ai 780 milioni di euro, con un +5% rispetto al 2019. 

Questi risultati sono stati resi possibili dal processo di trasformazione digitale, avviato nel 2017 e tuttora in corso, che ha permesso al Gruppo di remotizzare buona parte della attività continuando a garantire i servizi essenziali agli oltre 7,7 milioni di clienti operando in totale sicurezza. Le importanti applicazioni, sviluppate nella Digital Factory di Italgas, sono l’esempio più efficace di come il digitale e tecnologie quali l’intelligenza artificiale, il machine learning e la realtà aumentata abbiano elevato il livello di efficienza delle nostre attività. Un risultato raggiunto per l’adozione convinta da parte delle nostre persone dei nuovi strumenti digitali grazie anche a migliaia di ore di formazione dedicata. 

Sul piano operativo, nonostante il prolungato fermo imposto ai cantieri, sono proseguite le attività per l’estensione, la manutenzione e la digitalizzazione del network su tutto il territorio italiano. In quest’ambito, la Sardegna si conferma il principale incubatore di una nuova generazione di infrastrutture destinata a cambiare il volto della distribuzione del gas in Italia ed in Europa e a contribuire in maniera determinante alla transizione energetica. Sull’isola abbiamo completato circa l’80% dei 1.100 km di reti in progetto, reti native digitali che si preparano ad accogliere anche gas diversi dal metano, come idrogeno, biometano e metano sintetico.

Innovazione tecnologica, investimenti, presenza capillare sul territorio e sostenibilità continueranno a essere i nostri driver principali per la creazione di valore per gli azionisti e per le comunità in cui operiamo, nella prospettiva di contribuire attivamente al processo di decarbonizzazione dell’economia e di contenimento delle emissioni fuggitive di metano, in coerenza con le indicazioni della Commissione Ue per i DSO del gas, ritenuti attori essenziali della transizione energetica.”

Coronavirus, misure straordinarie adottate dal Gruppo Italgas

Il Gruppo Italgas continuerà a garantire la regolare erogazione del servizio pubblico e lo svolgimento dei servizi essenziali sull’intero territorio nazionale in cui opera, nel rispetto dei recenti DPCM dell’8, 9 e 22 marzo 2020.

Vi ricordiamo che:

  • è sempre attivo per le emergenze 24 ore su 24, 7 giorni su 7 il servizio di Pronto Intervento al numero 800-900-999;
  • assicuriamo il massimo sforzo per l’evasione delle richieste di prestazioni essenziali per la garanzia della continuità e della sicurezza del servizio, come per esempio l’attivazione delle forniture, la riattivazione di forniture, la disattivazione di forniture per ragioni di sicurezza su richiesta di Comuni, installatori o clienti finali.

Rivolgiamo, pertanto, il nostro invito a società di vendita e clienti finali a sottoporci – per tutto il periodo di vigenza delle misure straordinarie introdotte dai DPCM dell’8, 9 e 22 marzo 2020 – le sole richieste di servizio improcrastinabili ed essenziali.

Le società del Gruppo Italgas, durante tale periodo, sospendono tutte le attività programmate procrastinabili non legate a garantire la continuità e sicurezza del sistema di distribuzione gas, quali la disattivazione di forniture di gas, le modifiche o la rimozione di impianti, le verifiche metrologiche dei gruppi di misura, le verifiche su consumi e pressioni di fornitura, la sostituzione dei contatori sia programmata che su richiesta di società di vendita o clienti finali.
Le attività operative garantite che comportino l’accesso all’interno delle abitazioni private (pronto intervento, colloca e attivazione della fornitura, attivazioni e riattivazioni di misuratori esistenti) verranno eseguite da parte di personale tecnico dotato di dispositivi di protezione individuale (mascherina e guanti).

Con tutto il nostro impegno, anche in un momento di difficoltà vissuto dal nostro Paese, continuiamo a supportare i territori in cui operiamo e a garantire agli utenti un servizio continuo e sicuro, come il Gruppo Italgas fa da oltre 180 anni.

Conference Call Risultati 2019

Il Top Management di Italgas presenta i risultati dell’anno 2019.
La Conference Call di presentazione dei risultati alla comunità finanziaria si terrà mercoledì 11 marzo alle ore 17.00.

 Segui la presentazione in diretta

 

https://www.italgas.it/it/comunicatistampa/ITALGAS-APPROVATI-I-RISULTATI-CONSOLIDATI-AL-31-DICEMBRE-2019/

 

 

Modifiche al calendario degli eventi societari

Variazione della data di diffusione del comunicato stampa relativo ai risultati di gestione al 31 dicembre 2019

Milano, 5 marzo 2020 – Italgas rende noto che la diffusione del comunicato stampa relativo all’approvazione del Bilancio consolidato e del progetto di bilancio di esercizio al 31 dicembre 2019 è stata anticipata dal giorno 12 marzo 2020 al giorno 11 marzo 2020, subito dopo la sua approvazione da parte del Consiglio di Amministrazione. Conseguentemente, sarà anticipata anche la conference call per l’illustrazione dei risultati a investitori e analisti, che si svolgerà nel pomeriggio del giorno 11 marzo 2020.

Ultimo aggiornamento: