Portofino: da oggi in esercizio il by-pass che riconnette la città alla rete di distribuzione del gas

Portofino, 24 novembre 2018 – La rete del gas di Portofino è da oggi nuovamente collegata al sistema di trasporto e distribuzione nazionale del gas. Questo grazie alla realizzazione di un by-pass provvisorio che consentirà di escludere il tratto di rete presente tra Punta della Cervara e Punta Bagno delle Donne, danneggiato dal maltempo delle scorse settimane, e garantirà l’alimentazione della rete di distribuzione fino alla realizzazione di una nuova condotta posata su un diverso percorso.

Il by-pass provvisorio, realizzato in polietilene, si estende per circa 1.100 metri e parte da Cervara e raggiunge l’area del parcheggio di Paraggi passando su un sentiero attraverso il bosco.

Fino alla messa in esercizio del suddetto by-pass, Italgas ha comunque garantito la continuità del servizio ai residenti attraverso l’impiego di cosiddetti «pacchi-bombola», speciali contenitori di metano alla pressione di circa 200 bar, trasportati via mare.

Parallelamente alla realizzazione del by-pass provvisorio, Italgas ha avviato l’iter autorizzativo per la posa di una nuova condotta del gas lungo un tracciato stradale più interno rispetto al precedente di Punta della Cervara danneggiato dalla mareggiata. La sua realizzazione, che richiederà diversi mesi di lavori, permetterà il ripristino di un collegamento definitivo di Portofino alla rete nazionale di trasporto e distribuzione del gas naturale.

Italgas tra le TOP 10 della Classifica Webranking 2018-2019

12 Novembre 2018 – Oggi sono stati pubblicati i risultati della classifica Webranking Italy Listed 2018, la principale ricerca a livello europeo che valuta la trasparenza sul digitale delle società quotate.

La 17° edizione italiana per le società quotate ha preso in esame 111 società italiane e a livello internazionale sono state valutate più di 800 società.

Italgas, con il sito italgas.it, si è posizionata tra le TOP 10, risultando anche tra le aziende Best Improver nella comunicazione digitale corporate.

Il nuovo sito italgas.it, pubblicato a giugno 2018 in occasione del lancio del Piano Industriale, infatti, mette al centro tutti i suoi stakeholder con l’obiettivo di raccontare più da vicino l’azienda e il business della distribuzione gas.

Guarda il video di presentazione del nuovo sito Italgas.it >>

Il Consiglio di Amministrazione di Italgas delibera il rinnovo del Programma EMTN

Milano, 5 novembre 2018 – Il Consiglio di Amministrazione di Italgas, riunitosi oggi sotto la Presidenza di Lorenzo Bini Smaghi, ha deliberato il rinnovo del Programma EMTN, avviato nel 2016 e successivamente rinnovato nel 2017,  per un controvalore massimo complessivo di nominali 3.500 milioni di Euro.

Il Consiglio ha inoltre autorizzato l’emissione, da eseguirsi entro il 4 novembre 2019, di uno o più prestiti obbligazionari, da collocare presso investitori istituzionali, fermo restando che l’ammontare complessivo di titoli obbligazionari in circolazione non potrà eccedere il suddetto importo massimo. I titoli di nuova emissione potranno essere quotati presso uno o più mercati regolamentati.

Ad oggi, nell’ambito del Programma EMTN, sono stati emessi prestiti obbligazionari per nominali 2.900 milioni di Euro.

Il Programma EMTN rappresenta uno strumento efficace per continuare ad accedere ai mercati del debito obbligazionario e acquisire risorse finanziarie a costi competitivi per supportare i programmi di sviluppo della Società.

Italgas: approvati i risultati consolidati dei primi nove mesi e del terzo trimestre 2018

Milano, 5 novembre 2018 – Il Consiglio di Amministrazione di Italgas, riunitosi oggi sotto la presidenza di Lorenzo Bini Smaghi, ha approvato i risultati consolidati dei primi nove mesi e del terzo trimestre 2018[1].

Principali dati

Highlight economici e finanziari consolidati:

  • Ricavi totali: 880,7 milioni di euro (+5,5%)
  • Margine Operativo Lordo (EBITDA): 629,2 milioni di euro (+8,9%)
  • Utile operativo (EBIT): 333,9 milioni di euro (+8,9%)
  • Utile netto: 226,4 milioni di euro (+6,1%)
  • Investimenti tecnici: 349,1 milioni di euro
  • Flusso di cassa netto da attività operativa: 590 milioni di euro
  • Indebitamento finanziario netto[2]: 3.734,2 milioni di euro

Highlight operativi comprensivi delle società partecipate non consolidate:

  • Concessioni gas: n. 1.709
  • Numero di contatori attivi: 7.477 milioni
  • Rete di distribuzione gas: 67,9 mila Km

I risultati economico-finanziari ottenuti da Italgas nei primi nove mesi del 2018 confermano l’andamento positivo già registrato nei primi 6 mesi ed il miglioramento rispetto ai risultati del 2017.

La crescita delle attività è in linea con gli obiettivi del Piano Industriale 2018-2024. Proseguono i programmi di investimento, ivi incluse le iniziative volte alla digitalizzazione della rete, nonché le attività di M&A con l’obiettivo di consolidare ulteriormente la presenza della Società sul mercato.

Una quota rilevante degli investimenti ha riguardato il piano di installazione degli smart meters in sostituzione dei misuratori tradizionali. Nei primi nove mesi del 2018, considerando anche le società partecipate non consolidate, ne sono stati installati 1,386 milioni, di cui 1,258 milioni in sostituzione di misuratori tradizionali, portando il totale a 4,283 milioni, pari al 53,2% dell’intero parco contatori[3]. L’obiettivo è di completare il piano di sostituzione entro i primi mesi del 2020. L’installazione degli smart meters è parte del progetto più complessivo di digitalizzazione della rete, per il quale sono stati già avviati nel corso del 2018 circa 50 progetti pilota su tutto il territorio nazionale.

Con oltre 67 mila chilometri di rete gestiti e 7,5 milioni di punti di riconsegna (Pdr) serviti in 1.709 concessioni, Italgas conferma la sua posizione di leader del settore in Italia, con una quota di mercato che supera il 34%[4], e di terzo operatore in Europa per numero di Pdr gestiti.

I fabbisogni connessi agli investimenti netti dei primi nove mesi del 2018 sono stati integralmente coperti dal positivo flusso di cassa netto da attività operativa, pari a 590 milioni di euro, con un Free Cash Flow – prima delle attività di M&A – pari a 250,4 milioni di euro.

La posizione finanziaria netta al 30 settembre 2018 è pari a 3.734,2 milioni di euro, sostanzialmente in linea con quella al 31 dicembre 2017 (3.720,3 milioni di euro).

Riguardo ai risultati economici, l’utile operativo dei primi nove mesi del 2018 ammonta a 333,9 milioni di euro (+8,9% rispetto al 30 settembre 2017) e l’utile netto è pari a 226,4 milioni di euro (+6,1% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente).

A seguito del downgrade annunciato da Moody’s Investor Services del rating dei bond sovrani italiani a Baa3, outlook stabile, da Baa2, in data 23 ottobre 2018 una corrispondente azione è stata adottata dall’agenzia anche sul rating a lungo termine della Società, abbassato al livello Baa2, outlook stabile, dal precedente Baa1, in considerazione della connessione attribuita rispetto al merito di credito sovrano.

Paolo Gallo, Amministratore Delegato di Italgas, ha così commentato:

«Al termine dei primi nove mesi Italgas si presenta con i principali indicatori economici che mostrano ancora una crescita importante: il Margine Operativo Lordo (EBITDA) e l’Utile Operativo (EBIT) aumentano entrambi dell’8,9% e l’Utile Netto del 6,1%. La forte generazione di cassa ha permesso di finanziare i programmi di investimento, il piano di acquisizioni societarie e assicurare la distribuzione del dividendo, mantenendo l’indebitamento finanziario sostanzialmente in linea con i valori espressi al 31 dicembre 2017. Tali risultati ci consentono di confermare i target fissati per il 2018 dal Piano Industriale grazie alla costante attenzione all’efficienza operativa e all’impegno nella realizzazione degli investimenti previsti, investimenti che hanno già prodotto un apprezzabile sviluppo delle reti e del numero dei clienti gestiti.

La realizzazione del progetto di digitalizzazione della rete e dei processi procede come da programma, il completamento del passaggio al cloud si concluderà nei prossimi giorni e la nostra Digital Factory sarà operativa già nel mese di novembre. In questi nove mesi abbiamo avviato importanti trasformazioni organizzative, tecnologiche e culturali che produrranno significativi miglioramenti in termini di gestione dell’infrastruttura, efficienza e soprattutto qualità del servizio».

[1] Non sottoposti a revisione contabile.

[2] Esclusi i debiti per leasing operativi ex IFRS 16, in data 13 gennaio 2016, infatti, lo IASB ha emesso il principio “IFRS 16 Leases”, adottato dal Gruppo Italgas in via anticipata, rispetto all’obbligo normativo, dal primo gennaio 2018. L’adozione del principio ha determinato l’iscrizione nelle passività finanziarie di Debiti per leasing pari a 43,1 milioni di euro.

[3] Escludendo le società partecipate non consolidate, nei primi nove mesi del 2018 Italgas ha installato 1,197 milioni di nuovi misuratori, di cui 1,069 mila in sostituzione di misuratori tradizionali, portando il totale attuale dei contatori installati a 3,793 milioni, pari a circa il 52,7% del proprio parco.

[4] Dati operativi che includono le società partecipate non consolidate.

Ultimo aggiornamento: