Conclusa acquisizione da CPL Concordia di 6 societa attive nel Sud Italia

Milano, 31 maggio 2018 – Italgas ha concluso oggi l’acquisizione da CPL Concordia di una quota di controllo del 98% del capitale di ciascuna di 6 società operanti nel Sud Italia e titolari complessivamente delle concessioni per la costruzione e la gestione della rete del gas in 16 Comuni.

Le società interessate sono Baranogas Reti, Ischia Reti Gas, Progas Metano, Grecanica Gas, Favaragas Reti e Siculianagas Reti. Le concessioni in 4 Comuni sono già in esercizio, alcune sono in costruzione, altre da realizzare ex novo.

La valorizzazione (enterprise value) complessiva degli asset oggetto dell’operazione conclusa oggi è stata stabilita in 16,7 milioni di euro. Al netto del debito, il corrispettivo riconosciuto a CPL Concordia per il 98% del capitale delle società è pari a 4,6 milioni di euro.

L’investimento complessivo per la realizzazione delle reti ammonta a circa 95 milioni di euro, in parte finanziato da contributi pubblici. Ad oggi risultano già realizzati lavori per 32,5 milioni di euro al lordo contributi percepiti.

Con l’acquisizione odierna sono 7 le operazioni di M&A concluse tra il 2017 e il 2018 –  compreso l’acquisto di Seaside, una delle maggiori Energy Service Company italiane – per complessivi 138 nuovi Comuni in concessione, in coerenza con la strategia di crescita annunciata al mercato con il Piano Strategico 2017-2023 che, in attesa dello svolgimento delle gare d’ambito, prevede lo sviluppo del Gruppo anche attraverso l’acquisizione di operatori di piccole e medie dimensioni.

Italgas comunica decisione Moody’s di porre rating sotto revisione

Milano, 31 maggio 2018– Italgas informa che, a seguito della decisione annunciata da Moody’s Investor Services di porre “in review for downgrade” i bond governativi italiani, una corrispondente azione è stata adottata anche sul rating a lungo termine della Società, attualmente a livello Baa1, in considerazione della connessione attribuita rispetto al merito di credito sovrano.

Concluso il concorso Italgas “180 di questi giorni” con la consegna della 500L Natural Power in palio

Milano, 23 maggio 2018 – Si è concluso con l’assegnazione della Fiat 500L Natural Power il concorso «180 di questi giorni» lanciato da Italgas per celebrare i 180 anni di storia di una delle più antiche aziende italiane, unanimemente riconosciuta come la società che ha portato il gas nelle case degli italiani e contribuito allo sviluppo economico e sociale del Paese.

Al concorso hanno partecipato oltre 2.400 persone, che hanno incontrato Italgas nel corso del tour realizzato da giugno a novembre scorsi nelle principali stazioni italiane – Milano, Torino, Roma e Napoli – e dove hanno interagito con una speciale installazione a forma di contatore del gas provando a totalizzare, con le ultime tre cifre del gigantesco display, il numero «180», come gli anni di Italgas.
Tutti i visitatatori hanno partecipato all’estrazione finale ma a ognuna delle 232 persone che sono riuscite a totalizzare il «180» è stata anche consegnata una gift card Mondadori del valore di 50 euro.

La Fiat 500L Natural Power, alimentata a gas naturale, è stata vinta dal signor Mariano Carfizzi, 26 anni, consulente d’azienda residente a Casalnuovo di Napoli che oggi, presso la concessionaria FCA Motor Village del capoluogo campano, ha ritirato la vettura con i complimenti dell’amministratore delegato di Italgas Reti, Paolo Bacchetta, e del Direttore del Motor Village Napoli, Giacomo Marra.

La scelta di Italgas di mettere in palio un’auto alimentata a metano per celebrare una ricorrenza di così grande importanza per la storia della società è coerente con quella più ampia, e significativamente legata alla quotidianità delle attività operative, di convertire a metano l’intera flotta auto aziendale – la prima in Italia a esserlo integralmente, passando anche da veicoli di proprietà alla formula del noleggio a lungo termine – e di realizzare, nell’ambito di 40 aree tecniche, oltre 120 stazioni di rifornimento di gas per autoconsumo.

Entro il 2018 i circa 2.500 autoveicoli che compongono la flotta del Gruppo Italgas saranno progressivamente sostituiti con gli ultimi modelli Natural Power FCA: Panda, Panda Van, Fiorino, 500L, Doblò, Qubo e Ducato. Per Italgas si tratta di una scelta virtuosa che porterà un considerevole contenimento delle emissioni dannose in atmosfera, contribuendo a rendere più respirabile l’aria delle città in cui opera. Il metano per autotrazione è infatti un combustibile ecologico che, tra gli altri benefici, riduce del 94-95% le emissioni di polveri sottili.

Italgas: approvati i risultati al 31 marzo 2018

Milano, 8 maggio 2018 – Il Consiglio di Amministrazione di Italgas, riunitosi ieri sotto la presidenza di Lorenzo Bini Smaghi, ha approvato i risultati consolidati del primo trimestre 2018 (non sottoposti a revisione contabile).

Principali dati

Highlight economici e finanziari consolidati:

  • Ricavi totali: 281,0 milioni di euro (+1,0%)
  • Utile Operativo Lordo (EBITDA): 198,4 milioni di euro (+2,7%)
  • Utile operativo (EBIT): 112,4 milioni di euro (+8,4%)
  • Utile netto: 74,7 milioni di euro (+4,5%)
  • Investimenti tecnici: 106,1 milioni di euro
  • Flusso di cassa netto da attività operativa: 241,2 milioni di euro
  • Indebitamento finanziario netto: 3.656,2 milioni di euro

Highlight operativi comprensivi delle società partecipate non consolidate:

  • Concessioni gas: n.1.695
  • Numero di contatori attivi: 7,5 milioni
  • Rete di distribuzione gas: oltre 67 mila Km

I risultati economico-finanziari ottenuti da Italgas nei primi tre mesi del 2018 confermano l’andamento positivo registrato nel 2017, con un ulteriore miglioramento dei margini; i programmi di investimento ed il perfezionamento di ulteriori acquisizioni sono in linea con gli obiettivi preannunciati con il Piano Industriale 2017-2023.

Gli oltre 67 mila chilometri di rete gestiti e i 7,5 milioni di punti di riconsegna serviti in 1.695 concessioni riaffermano la leadership di Italgas in Italia, con una quota di mercato che supera il 34%, e la terza posizione in Europa.

Italgas – con 106,1 milioni di euro di investimenti organici nel primo trimestre – conferma le tempistiche contenute nel Piano Industriale, con investimenti superiori ai 3 miliardi di euro entro il 2023 sull’attuale rete gestita. Una quota rilevante degli investimenti ha riguardato il piano di installazione degli smart meters in sostituzione dei misuratori tradizionali.

Con l’obiettivo di completare l’intero programma di sostituzione nei primi mesi del 2020, nel primo trimestre 2018, considerando anche le società partecipate, sono stati installati circa 470.000 nuovi misuratori, portando il totale attuale dei contatori installati a circa 3,6 milioni, pari a circa il 44% dell’intero parco contatori. L’installazione degli smart meters è parte del progetto più complessivo di digitalizzazione della rete per il quale sono stati avviati oltre 40 progetti pilota su tutto il territorio nazionale condotti su circa 190 chilometri di reti di distribuzione e 20.000 smart meters.

L’obiettivo di consolidamento del settore è stato efficacemente perseguito completando  alcune operazioni societarie delle 6 annunciate nel 2017: acquisizione del ramo d’azienda di Amalfitana Gas, della rete di distribuzione del Comune di Portopalo di Capopassero, di Ichnusa Gas, oltre a quella di Enerco Distribuzione conclusa lo scorso dicembre; nei primi giorni di aprile è stata perfezionata l’acquisizione di Medea, la società di distribuzione del gas di Sassari.

Inoltre, il completamento dell’acquisizione di Seaside, una delle maggiori Energy Service Company italiane, all’avanguardia nell’offerta di servizi digitali, consente al Gruppo di entrare da protagonista nel campo dell’efficienza energetica, settore che offre molteplici sinergie con le attività di distribuzione del gas.

I fabbisogni connessi agli investimenti netti del primo trimestre 2018 sono stati integralmente coperti dal positivo flusso di cassa netto da attività operativa, pari a 241,2 milioni di euro, con un Free Cash Flow – prima delle attività di M&A – pari a 119,6 milioni di euro.

La posizione finanziaria netta al 31 marzo 2018 è pari a 3.656,2 milioni di euro, in miglioramento rispetto al 31 dicembre 2017 (3.720,3 milioni di euro).

Riguardo ai risultati economici, l’utile operativo del primo trimestre 2018 ammonta a 112,4 milioni di euro (+8,4% rispetto al 31 marzo 2017) e l’utile netto è pari a 74,7 milioni di euro (+4,5% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente).

Paolo Gallo, Amministratore Delegato di Italgas, ha così commentato:

“I risultati del primo trimestre 2018 registrano un miglioramento di tutti i principali indicatori economici rispetto al corrispondente periodo del 2017 e in continuità con i risultati dell’anno appena trascorso, segno della grande vitalità del Gruppo che, in attesa delle gare d’ambito, continua a lavorare per migliorare la propria competitività e la qualità del servizio e nel contempo persegue obiettivi di crescita attraverso linee esterne. Gli investimenti realizzati, in linea con il piano industriale, sono stati per quasi la metà indirizzati all’installazione degli smart meters che hanno raggiunto il 44% dell’intero parco contatori gestito e che rappresentano il primo tassello del processo di digitalizzazione delle reti avviato nel 2017. In questo scenario, l’adozione del Cloud Azure, frutto dell’accordo di partnership con Microsoft, rappresenta il fattore abilitante per la digitalizzazione dei processi aziendali e pone il Gruppo Italgas all’avanguardia nel panorama europeo dei distributori di gas e modello di riferimento anche nel campo dell’innovazione”.

Nomina del Dirigente preposto e verifica requisiti Amministratore

Milano, 8 maggio 2018 – Il Consiglio di Amministrazione di Italgas, riunitosi ieri sotto la presidenza di Lorenzo Bini Smaghi, con il parere favorevole del Collegio Sindacale, ha deliberato di nominare il Dr. Giovanni Mercante Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari ai sensi dell’art. 154-bis del D.lgs. 59/98, in sostituzione del Dr. Claudio Ottaviano, dimessosi per intraprendere un nuovo percorso professionale.

Il Consiglio di Amministrazione ha altresì verificato la sussistenza dei requisiti previsti dalla legge e dei requisiti di indipendenza di cui al Codice di Autodisciplina delle Società Quotate in capo all’avv. Federica Lolli, nominata Amministratore dall’Assemblea dei Soci del 19 aprile 2018. Il Collegio Sindacale ha confermato che i criteri e le procedure di accertamento adottati per la valutazione dei requisiti di indipendenza sono stati correttamente applicati.

Conference Call: risultati del primo trimestre 2018

Paolo Gallo, Amministratore Delegato, e Antonio Paccioretti, Direttore Generale, presentato i risultati del primo trimestre 2018.

La Conference Call per la presentazione dei risultati alla comunità finanziaria si è terrà il martedì 8 maggio 2018 alle ore 15:00.

Sarà possibile seguire in diretta la conference al link di seguito:

GUARDA LA DIRETTA

Ultimo aggiornamento: