Italgas punta sul Cloud Computing di Microsoft per digitalizzare reti e processi

 

Milano, 28 marzo 2018 – Italgas, leader in Italia nel settore della distribuzione del gas naturale e terzo operatore in Europa, annuncia ufficialmente la collaborazione con Microsoft per un progetto di trasformazione digitale che ruota intorno al Cloud Computing. Nell’ambito del Piano Industriale 2017-2023, Italgas ha infatti sviluppato un programma di innovazione unico nel settore gas, che punta sulla digitalizzazione degli asset e dei processi, sull’Industrial IoT e sulla dematerializzazione e automazione.

Al centro di questo disegno, la strategia cloud e la scelta di migrare il datacenter su Microsoft Azure, adottando anche la piattaforma di produttività Office 365. L’ambizioso progetto, in fase di avvio, verrà portato a termine entro agosto 2018, con l’obiettivo di gestire l’intero sistema Italgas secondo criteri innovativi finalizzati al raggiungimento di migliori livelli di efficienza e flessibilità.

Insieme alle sue partecipate, Italgas conta oltre 4000 dipendenti, gestisce una rete di circa 66.000 Km, 7,5 milioni di utenze servite in 1600 Comuni e ha deciso di puntare sul Cloud pubblico, predisponendo una nuova Infrastruttura as a Service, migrando gli applicativi e gli asset IT precedentemente on premise, e configurando una nuova rete connessa al Cloud. La scelta è ricaduta su Microsoft Azure, anche in virtù dell’ampia disponibilità – 140 Paesi e 17 lingue – e dell’investimento di 14 miliardi di dollari che Microsoft dedica alla sua infrastruttura di datacenter globale per renderla sempre affidabile e all’avanguardia.

La piattaforma di public cloud di Microsoft offre grandi capacità computazionali e di storage adatte a gestire le esigenze di una rete complessa e ad accompagnare l’azienda in un percorso di crescita flessibile, rispondendo in modo scalabile ai prevedibili picchi di domanda connessi con lo svolgimento delle gare per l’assegnazione del servizio e ottimizzando i costi IT. Il tutto con garanzia di sicurezza in termini di business continuity, un elemento strategico in un settore cruciale come quello dell’energia, ma anche in termini di privacy in linea con il nuovo regolamento europeo per la protezione dei dati. L’interoperabilità di Azure assicura, inoltre, la compatibilità con l’ambiente IT eterogeneo di Italgas preservando gli investimenti precedenti in una logica di innovazione sostenibile e, non solo, Azure è stato anche scelto per la capacità di supportare l’evoluzione tecnologica dell’azienda abilitando lo sviluppo di soluzioni innovative nelle aree Analytics, IoT e Big data. In prospettiva, una volta ultimato il processo di migrazione, Italgas potrà infatti beneficiare di funzionalità di monitoraggio remoto e manutenzione predittiva e potrà nel complesso migliorare ulteriormente la qualità del servizio grazie ad un più efficace uso del patrimonio informativo.

Sempre per aumentare l’efficienza e raggiungere l’eccellenza operativa, un altro elemento cardine della trasformazione digitale di Italgas è l’adozione della piattaforma di produttività cloud Office 365, che coinvolgerà oltre 3.000 utenti entro agosto. Un’occasione per liberare il potenziale delle persone, introducendo un nuovo modo di collaborare al passo con i tempi: in un settore in cui essere fuori sede è spesso lo standard, Office 365 consentirà di accedere ai dati e alle applicazioni aziendali in sicurezza, ovunque e in qualunque momento, contribuendo, con un maggior empowerment di tutti i componenti dell’organizzazione, al percorso di crescita dell’azienda.

Lo spostamento in Cloud della totalitá della nostra mappa applicativacommenta Francesca Vergara Caffarelli, CIO di Italgasé un passo fondamentale nel processo di digitalizzazione che stiamo realizzando. Oltre agli immediati benefici di aumentare efficienza e affidabilità, ci permette di avere accesso a tutte le nuove tecnologie che Microsoft offre e offrirà, creando la base tecnologica necessaria per la trasformazione dei processi aziendali mediante l’utilizzo di tecnologie innovative”.

Siamo orgogliosi di collaborare con una realtà come Italgas: l’innovazione è una componente importante del piano strategico dell’azienda e siamo sicuri che grazie alla digitalizzazione delle reti e dei processi con il cloud Italgas possa accrescere la propria efficienza e competitività. Questo progetto di trasformazione digitale così avanzato nel panorama Oil&Gas ci auguriamo possa ispirare molte altre realtà, contribuendo allo sviluppo socio-economico del Paese. Il Cloud Computing può naturalmente fare la differenza in questo senso, ottimizzando i processi, consentendo una gestione flessibile delle reti, facilitando lo scambio sicuro dei dati e abilitando nuove forme di collaborazione e produttività. Puntare sul Cloud significa puntare sul futuro ed essere pronti ad accogliere le nuove prospettive legate a Industrial IoT e Artificial Intelligence”, dichiara Vincenzo Esposito, Direttore della Divisione Enterprise Commercial di Microsoft Italia.

Italgas: il«Safety Walk» in Liguria

Savona, 22 marzo 2018 – Si è svolto oggi in Liguria il tradizionale «Safety Walk» (il cammino della sicurezza) che Italgas organizza periodicamente per illustrare sul campo le tecniche e le procedure di sicurezza applicate nello svolgimento delle attività operative.

Tra i tanti ospiti, sono intervenuti il sindaco di Leivi, Vittorio Centenaro, nel cui territorio ha sede l’Unità Tecnica Liguria Est di Italgas, l’assessore ai Lavori Pubblici di Sestri Levante, Giorgio Calabrò, il delegato del sindaco di Cogorno, Gino Garibaldi, e i funzionari di numerosi Comuni serviti da Italgas. All’evento hanno partecipato l’amministratore delegato di Italgas Reti, Paolo Bacchetta, e il consigliere di amministrazione di Italgas Reti, Alessandra Piccinino, a testimonianza della grande importanza che il Gruppo Italgas attribuisce al tema della sicurezza sul lavoro.

Nel corso dell’evento l’attenzione si è concentrata in particolare sulle attrezzature e i dispositivi di sicurezza in uso nel Gruppo Italgas, sulle attività di monitoraggio della rete e di ricerca preventiva delle dispersioni, sugli speciali automezzi impiegati a tale scopo nonché sulla strumentazione e sulla metodologia di ricerca applicata.

L’appuntamento ha incluso anche la visita a Sestri dell’impianto IPRM (Impianto di Prelievo, Riduzione e Misura) che collega le reti cittadine a quella dei grandi metanodotti nazionali e che svolge importanti funzioni anche in tema di sicurezza.

Il «Safety Walk» è una delle iniziative che Italgas realizza nell’ambito della propria Politica di Salute Sicurezza Ambiente e Qualità (HSEQ) con la quale si è impegnata in modo specifico per la prevenzione degli infortuni, la tutela della salute e la mitigazione degli impatti che le proprie attività possono avere sul territorio.

Assemblea degli Azionisti: 19 aprile 2018

L’Assemblea degli Azionisti di Italgas è convocata in sede ordinaria e straordinaria, in unica convocazione, il 19 aprile 2018, alle ore 10,00, presso gli uffici di CDP S.p.A., in Milano, Via San Marco, 21/A, per discutere e deliberare sull’ordine del giorno di cui all’Avviso di Convocazione.

Il Consiglio ha nominato la società Georgeson S.r.l. quale soggetto, ai sensi dell’art. 135-undecies del TUF, cui gli azionisti potranno conferire, senza alcun onere a loro carico (fatta eccezione per le sole spese di invio della delega stessa), delega per la partecipazione all’Assemblea

Qualità del servizio: Italgas e 18 Associazioni dei Consumatori sottoscrivono un protocollo d’intesa

Roma, 20 marzo 2018 – Italgas e 18 tra le maggiori Associazioni dei Consumatori riconosciute dal CNCU (Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti) hanno formalizzato questa mattina, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, un protocollo d’intesa che ha come obiettivo il costante miglioramento degli indici di qualità del servizio fornito da Italgas.

La formalizzazione dell’intesa è avvenuta alla presenza di Mario Fiorentino, Direttore Generale della Direzione Consumatori del Ministero, dell’Amministratore Delegato di Italgas Reti, Paolo Bacchetta e dei rappresentanti di Acu-Associazione Consumatori Utenti, Adiconsum, Adoc, Adusbef, Altroconsumo, Assoutenti, Casa del Consumatore, CittadinanzAttiva, Codacons, Confconsumatori, Centro Tutela Consumatori Utenti, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Udicon, Unione Nazionale Consumatori e Associazione Utenti dei Servizi Radiotelevisivi.

Gli ambiti di applicazione dell’intesa attengono in particolare alla opportunità di rendere il consumatore sempre più consapevole e informato rispetto al corretto utilizzo della risorsa energetica, al servizio che riceve. In questo contesto, particolare rilevanza è stata data all’importante programma di sostituzione dei tradizionali misuratori del gas con gli smart meters, contatori di ultima generazione predisposti per la telelettura e quindi in grado di rilevare costantemente i consumi senza la necessità di accedere al contatore.

In particolare il programma di installazione degli smart meters riguarda tutti i 7,5 milioni di utenti serviti dal Gruppo Italgas, a fronte dei quali sono già stati installati circa 2,8 milioni di apparecchi con l’obiettivo di completare il piano all’inizio del 2020. Nonostante il grande impegno economico, tecnico e organizzativo di Italgas, la dimensione e la complessità del programma possono comportare qualche involontario disservizio. In questo quadro l’intesa si prefigge di individuare le forme di cooperazione più opportune per mitigare il fenomeno e gestire al meglio le eventuali segnalazioni.

Il protocollo giunge a compimento di un percorso durato alcuni mesi nel corso dei quali Italgas e le Associazioni firmatarie hanno analizzato approfonditamente le aree oggetto di possibile cooperazione assumendo reciproci impegni. Il documento, che vuole essere un punto di partenza per una collaborazione sempre più efficace, prevede il monitoraggio semestrale dei suoi effetti e della idoneità degli strumenti messi in campo, con la possibilità di integrarli o svilupparne di nuovi.

Italgas è il più importante operatore in Italia nel settore della distribuzione del gas naturale e il terzo in Europa. Attraverso Italgas Reti e le società partecipate gestisce una rete di distribuzione che si estende complessivamente per oltre 66.000 chilometri e fornisce il servizio a oltre 7,5 milioni di utenze.

Il Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti (CNCU), presieduto dal Ministro dello Sviluppo Economico, è l’organo rappresentativo delle associazioni dei consumatori e degli utenti a livello nazionale. Istituito nel 1998, il suo compito è di contribuire al miglioramento e al rafforzamento della posizione del consumatore/utente nel mercato.

Italgas entra nel settore dell’efficienza energetica con l’acquisizione di Seaside

Milano, 13 marzo 2018 – Italgas ha perfezionato oggi l’acquisizione del 100% della società Seaside s.r.l., una delle maggiori Energy Service Company (ESCo) italiane, all’avanguardia nell’offerta di servizi digitali, grazie alle sue competenze nel campo di Big Data, Business Intelligence e Machine Learning.
Seaside è certificata secondo la norma UNI CEI 11352, ha sede a Bologna e serve un portafoglio di oltre 400 clienti in Italia operando in diversi settori: dalla grande industria alle PMI, dal terziario alla Pubblica Amministrazione.
La valorizzazione complessiva degli asset di Seaside (enterprise value) è stata stabilita in 8,5 milioni di euro.
Costituita nel 2010, negli ultimi due anni Seaside ha registato un trend di crescita che ha più che raddoppiato gli indicatori di produttività. La Società stima di chiudere l’esercizio 2017 con un valore della produzione di circa 13 milioni di euro e un Ebitda di circa 2,6 milioni di euro.
L’Amministratore Delegato Italgas, Paolo Gallo, ha così commentato:
L’acquisizione di Seaside, come annunciato nel Piano Industriale 2017-2023, risponde alla scelta strategica di disporre di un know-how specialistico nel campo dell’efficienza energetica. L’inserimento della società nel Gruppo Italgas porterà importanti benefici. Oltre alla disponibilità di un portafoglio di progetti innovativi capaci di generare risparmi energetici, Italgas potrà offrire alle comunità locali iniziative di efficientamento in occasione delle gare d’ambito. Dopo la presentazione dei risultati di bilancio 2017 tenutasi ieri, con l’acquisizione di oggi Italgas conferma l’impegno ad investire nello sviluppo e nell’innovazione tecnologica per offrire un servizio migliore al sistema Paese e a tutti i clienti”.

Italgas: il Consiglio di Amministrazione convoca l’Assemblea degli Azionisti il 19 aprile 2018

Milano, 12 marzo 2018 – Il Consiglio di Amministrazione di Italgas, riunitosi oggi sotto la presidenza di Lorenzo Bini Smaghi, ha convocato per il 19 aprile 2018, in unica convocazione, l’Assemblea Ordinaria e Straordinaria degli Azionisti, per deliberare, (i) in sede ordinaria, sull’approvazione del Bilancio 2017, sulla destinazione dell’utile, sulla politica in materia di remunerazione, sul Piano di co-investimento 2018-2020, nonché sulla nomina di un Amministratore; e (ii) in sede straordinaria, sulla proposta di aumento gratuito del capitale sociale, da riservare a dipendenti di Italgas S.p.A. e/o di società del Gruppo, per un importo massimo di 4.960.000 euro, nonché sulla modifica all’articolo 13 dello Statuto Sociale riguardante le modalità di elezione dei componenti del Consiglio di Amministrazione mediante il sistema del voto di lista.

In particolare, il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di proporre all’Assemblea degli Azionisti la distribuzione di un dividendo di 0,208 euro per ciascuna delle azioni aventi diritto. Il dividendo sarà messo in pagamento il 23 maggio 2018, con data stacco il 21 maggio 2018 (record date 22 maggio 2018).

Il Consiglio sottoporrà all’Assemblea la proposta di aumentare gratuitamente il capitale sociale per un importo di nominali massimi euro 4.960.0000, mediante assegnazione ai sensi dell’art. 2349 del codice civile di un corrispondente importo massimo tratto da riserva da utili a nuovo, con emissione di non oltre n. 4.000.000 di azioni ordinarie da riservare esclusivamente ai beneficiari del Piano, ossia a dipendenti di Italgas S.p.A. e/o di società del Gruppo.

Il Consiglio di Amministrazione sottoporrà inoltre all’Assemblea la conferma dell’Amministratore Indipendente, Avv. Federica Lolli, cooptata il 27 luglio 2017 in sostituzione della dimissionaria Ing. Barbara Borra.

Il Consiglio di Amministrazione ha, inoltre, individuato Georgeson quale soggetto designato dalla Società – ai sensi dell’art. 135-undecies del T.U.F. – cui gli azionisti potranno conferire, senza alcun onere a loro carico, delega per la partecipazione all’Assemblea.

Durante la seduta odierna, il Consiglio di Amministrazione ha infine effettuato le proprie verifiche e valutazioni ai sensi del criterio applicativo n. 1.C.1 lett. g) del Codice di Autodisciplina e ha altresì valutato l’indipendenza dei propri Amministratori, anche ai sensi di quanto previsto dall’art. 148, comma 3, del D. Lgs. 58/1998. Si segnala, inoltre, che il Collegio Sindacale, in ottemperanza al criterio applicativo 8.C.1. del Codice di Autodisciplina, ha verificato in capo a tutti i suoi componenti la sussistenza dei requisiti di indipendenza.

Entro i termini di legge saranno messi a disposizione la Relazione finanziaria annuale 2017, la Relazione sulla Remunerazione 2018, il documento informativo sul piano di co-investimento, la Relazione sul Governo Societario e gli Assetti Proprietari 2017 e la Dichiarazione di carattere non finanziario.

Conference Call risultati 2017

Lunedì 12 marzo, Paolo Gallo, Amministratore Delegato di Italgas e Antonio Paccioretti, Direttore Generale Finanza e Servizi di Italgas hanno presentato i risultati dell’anno 2017 alla comunità finanziaria.

Ultimo aggiornamento: