Anticorruzione

Anticorruzione

Ci impegniamo a contrastare qualsiasi forma di corruzione. La nostra Procedura Anticorruzione è parte integrante di un più ampio sistema di etica d’impresa e di controllo interno, finalizzato a garantire la compliance alle norme e agli standard nazionali e internazionali e a tutelare la reputazione dell’impresa.

Le misure anticorruzione sono contenute nell’apposita Politica e nella Procedura, che fornisce un quadro sistemico di riferimento degli strumenti normativi presenti in Italgas, ispirati ai principi di comportamento previsti dal Codice Etico e volti a prevenire qualsiasi forma di corruzione nelle relazioni con terzi, a tutela dell’integrità del business e della reputazione del gruppo.

La Procedura contiene inoltre gli elementi di policy in materia di anticorruzione, ed è adottata in osservanza del decimo principio del Global Compact, l’iniziativa internazionale avviata nel 2000 dalle Nazioni Unite per sostenere dieci principi universali relativi ai diritti umani, al lavoro, all’ambiente e alla lotta alla corruzione.

Come agisce la Procedura Anticorruzione

Pone una chiara distinzione tra condotte consentite e vietate.

Proibisce ogni forma di corruzione, nei confronti sia di pubblici ufficiali che di parti private.

Pone particolare attenzione alla selezione dei fornitori e al processo di qualifica, all’assegnazione e alla gestione dei contratti, alle clausole standard di protezione, incluse quelle di impegno al rispetto delle leggi Anticorruzione e di verifica dei requisiti etici dei fornitori.

Stabilisce che tutti i rapporti del gruppo Italgas con, o riferiti a o che coinvolgono un pubblico ufficiale devono essere condotti nel rispetto di quanto previsto dalla Procedura.

È stata istituita una Funzione Legale Anticorruzione, con compiti di monitoring sull’adozione della Procedura, sull’aggiornamento della stessa e sulla formazione del personale. Come previsto dal Modello 231 e dalla procedura Anticorruzione, tutto il personale Italgas deve essere informato e formato sulle leggi Anticorruzione. Sono inoltre previsti specifici flussi informativi fra le funzioni aziendali, quali il superiore diretto del dipendente che viene a conoscenza del tentativo di corruzione, l’Organismo di Vigilanza, la Funzione Legale anticorruzione. Come previsto dalla normativa, è predisposta una casella postale per le segnalazioni anche anonime (segnalazioni@italgas.it) in merito a richieste di un pubblico ufficiale e/o di un privato che potrebbe costituire fattispecie di corruzione, oltre a uno specifico sistema di reporting in merito a qualunque violazione sospetta delle leggi anticorruzione e della stessa Procedura.

I dipendenti del gruppo devono essere informati sulle norme Anticorruzione applicabili e sull’importanza di rispettare la Procedura. Devono avere infatti perfetta consapevolezza dei reati, dei rischi, delle responsabilità personali, delle responsabilità amministrative per le società del gruppo, delle azioni da intraprendere per contrastare la corruzione, e delle sanzioni.

La Procedura si applica a Italgas S.p.A e alle società controllate, nell’ambito dell’attività di direzione e coordinamento esercitata dalla Capogruppo. L’adesione alle misure anticorruzione è inoltre richiesta anche ai fornitori e agli intermediari.

Certificazione ISO 37001

Al termine del 2020, Italgas S.p.A. e la controllata Italgas Reti S.p.A. hanno conseguito, per il terzo anno consecutivo, la certificazione ai sensi della norma UNI:ISO 37001:2016 che attesta la conformità dei sistemi di gestione per la prevenzione e il contrasto della corruzione.

Inoltre, nel 2020 è stata ottenuta anche la certificazione UNI:ISO 37001:2016 sui sistemi di gestione per la prevenzione e il contrasto della corruzione adottati da Italgas Acqua S.p.A., Seaside S.r.l., Medea S.p.A., Toscana Energia S.p.A., Gaxa S.p.A. e da Umbria Distribuzione Gas S.p.A. e da Metano Sant’Angelo Lodigiano S.p.A.

I sistemi di gestione per la prevenzione e il contrasto della corruzione sono stati certificati all’esito di approfonditi audit nei quali è stato riscontrato l’impegno e la collaborazione degli esponenti e delle funzioni aziendali, supervisionate dalla funzione di conformità per la prevenzione e il contrasto della corruzione, nell’implementazione e osservanza delle misure adottate al fine di assicurare l’adeguatezza e l’idoneità di ciascun sistema di gestione per la prevenzione e il contrasto della corruzione ai requisiti della norma UNI ISO 37001:2016.

Ultimo aggiornamento: