Il nostro ruolo

Il nostro ruolo

Siamo leader nella distribuzione del gas, primi in Italia e terzi in Europa, e grazie alle nostre infrastrutture giochiamo un ruolo di primo piano nel percorso di transizione energetica verso la decarbonizzazione dell’economia e dei consumi, in linea con i target del Green Deal dell’Unione europea.

La nostra missione

Ogni giorno, da oltre 180 anni, il lavoro degli uomini e delle donne di Italgas permette a milioni di italiani di utilizzare una fonte di energia durevole, affidabile.
Grazie a noi, il gas arriva a casa tua, senza che tu te ne accorga: ci occupiamo di portare il gas nelle case e nelle aziende del nostro Paese e portare avanti le attività economiche e produttive negli uffici, nei negozi e nelle aziende.
Un impegno ininterrotto, sempre basato sulla competenza, efficienza, innovazione, qualità e sicurezza e ispirato alla trasparenza dell’agire quotidiano, all’integrità dei comportamenti e alla responsabilità verso le comunità servite.

Le sfide in cui siamo impegnati

Lavoriamo per favorire lo sviluppo economico e sociale del Paese con l’obiettivo di contribuire al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, i cosiddetti SDGs.

Le sfide cui vogliamo dare il nostro contributo positivo sono:

Promuoviamo la transizione energetica

Promuovere il ruolo fondamentale del gas naturale nel processo di transizione energetica verso un’economia decarbonizzata e circolare.

Trasformazione digitale al servizio della transizione energetica

Contribuire, attraverso le reti digitalizzate, allo sviluppo di gas rinnovabili come il biometano e l’idrogeno.

Contribuiamo a creare un ambiente sostenibile

Garantire e migliorare la qualità del servizio, contribuire alla creazione di città sostenibili e smart e generare valore a lungo termine per i clienti, il mercato, il territorio e tutti i suoi stakeholder, nel rispetto dell’ambiente.

Per raggiungere questi obiettivi abbiamo definito un importante piano di investimenti per un totale di 7,9 miliardi di euro nel periodo 2021-2027, un impegno che mira non solo a rendere le reti di distribuzione sempre più smart, ma anche all’impegno crescente nei settori dell’efficienza energetica e del servizio idrico integrato. Consapevoli dell’impatto che possiamo avere all’interno del sistema energetico nazionale, il nostro piano strategico guarda soprattutto alla trasformazione digitale e all’innovazione tecnologica come elementi chiave per permettere a Italgas di giocare un ruolo chiave nella transizione energetica.

transizione energetica white

Promuoviamo la transizione energetica

Crediamo che le reti del gas avranno un ruolo chiave nel processo di transizione energetica che porterà ad abbattere progressivamente le emissioni di gas serra fino all’obiettivo di emissioni zero (o “Net zero”) entro il 2050, come previsto dal Green Deal europeo.

La nostra ambizione è guidare la transizione energetica europea, mettendo a disposizione la nostra rete di distribuzione “del futuro”, in grado di accogliere gas rinnovabili come biometano e idrogeno.

Il gas naturale è una soluzione già disponibile ed economicamente accessibile per ridurre in maniera significativa le emissioni di gas serra e particolato, perché in grado di sostituire combustibili fortemente inquinanti, integrando al contempo l’elettricità rinnovabile.

Già oggi il gas copre una fetta importante (circa il 60%) del fabbisogno di energia in ambito UE. In futuro, il gas potrà sostenere il processo di graduale phase-out del carbone ed è, inoltre, importante per compensare il fatto che la generazione da fonte rinnovabili varia con le condizioni meteorologiche. Il nuovo modello di gestione energetica va, infatti, nella direzione del “sector coupling”, vale a dire dell’integrazione di gas ed energia elettrica finalizzata a una più efficace e rapida decarbonizzazione dell’economia e dei consumi energetici.

La cooperazione di tutte le risorse energetiche è la modalità più immediata ed economica per raggiungere gli obiettivi europei di decarbonizzazione.


Maggiore sarà la quota di rinnovabili inserite nel sistema elettrico, maggiore sarà la necessità di flessibilità e stoccaggio. E in questo contesto si inseriscono le reti del gas che, per capillarità ed estensione, giocano un ruolo strategico sia come vettori di gas rinnovabili [link pagina futuro del gas/green gas], quali idrogeno, biometano e metano sintetico, sia per lo “stoccaggio” dell’energia elettrica prodotta in esubero da fonti rinnovabili attraverso la tecnologia Power to Gas. Il Power to Gas consente infatti di stoccare l’energia e di movimentarla sotto forma di idrogeno verde o metano sintetico attraverso le reti del gas.

Stiamo lavorando a un importante progetto pilota di Power to Gas in Sardegna che sarà in grado di utilizzare energia elettrica da fonte rinnovabile per produrre combustibili rinnovabili come idrogeno verde e metano sintetico.

trasformazione digitale white

Trasformazione digitale al servizio della transizione energetica

“Non c’è transizione senza digitalizzazione” per noi non è solo una frase ad effetto, ma è una bussola che orienta le nostre azioni e le scelte di investimento.

La trasformazione digitale degli asset è il prerequisito per poter immettere e distribuire attraverso le nostre reti, gas rinnovabili come idrogeno e biometano o miscele di questi gas. La digitalizzazione va proprio nella direzione della realizzazione di una nuova generazione di infrastrutture attrezzate per essere controllate da remoto, monitorate costantemente e in maniera capillare per sapere cosa scorre esattamente al loro interno, come scorre, se gli assetti sono ottimali.

Non c’è transizione senza digitalizzazione.

Paolo Gallo
Amministratore Delegato Italgas

Per questo abbiamo avviato un piano di digitalizzazione di asset, processi e persone che nel 2022, ci porterà a essere la prima utility al mondo con un network interamente digitalizzato, attrezzato di smart meter, tecnologia IoT (Internet of Things), sensoristica integrata e applicazioni basate sull’intelligenza artificiale in grado di garantire la manutenzione predittiva e il controllo da remoto della rete.

Motore fondamentale di questa trasformazione è la nostra Digital Factory, lanciata a fine 2018, nella quale sviluppiamo le applicazioni che stanno cambiando i nostri processi rendendoli digitali e più efficienti.

Digital Factory: fabbrica dell’innovazione e motore della trasformazione di Italgas

All’interno della Digital Factory, stanze fisiche e virtuali lavorano in modalità Agile alla digitalizzazione dei processi aziendali, dando vita a diverse innovazioni che ci hanno permesso di migliorare ulteriormente la nostra operatività. Una dimostrazione pratica è rappresentata dall’applicazione WorkOnSite, che utilizza l’intelligenza artificiale per verificare da remoto la conformità dei cantieri e l’avanzamento dei lavori; oppure gli Shareview, smart-glass grazie ai quali un esperto condivide le sue conoscenze tecniche con colleghi che si trovano a grande distanza.

ambiente sostenibile white

Contribuiamo a creare un ambiente sostenibile

Promuoviamo lo sviluppo di progetti che rispondono alle esigenze del territorio e che forniscono risposte concrete per una vita più sostenibile per noi, la nostra comunità e le generazioni future.

In quest’ottica in tutti i territori in cui operiamo siamo presenti con la nostra flotta alimentata interamente a metano e contribuiamo a rendere più efficienti e sostenibili case ed uffici attraverso le nostre società attive nel campo dell’efficienza energetica.

Come Italgas contribuisce al raggiungimento degli obiettivi climatici globali

  • Mettiamo la nostra rete di oltre 73.000 chilometri a disposizione per la connessione degli impianti di biometano, che contribuisce a risolvere il problema dei rifiuti organici.
  • Grazie alla nostra ESCo Seaside, offriamo consulenza e soluzioni a clienti pubblici e privati per ottimizzare i propri consumi di energia e diminuire l’impatto sull’ambiente.
  • Siamo impegnati in modo concreto nella riduzione delle emissioni in atmosfera, anche grazie all’utilizzo della tecnologia Picarro che consente di intercettare le dispersioni di gas sulla rete in modo molto più efficace rispetto alle tecnologie tradizionali.
  • Completiamo la trasformazione delle nostre reti in infrastrutture digitali, presupposto fondamentale per accogliere gas rinnovabili come idrogeno e biometano.
  • Contribuiamo allo sviluppo della tecnologia ‘power-to-gas’ che consente di produrre gas (idrogeno verde e/o metano sintetico) utilizzabile nelle reti esistenti attraverso sistemi di stoccaggio di energia rinnovabile.

L’impegno di Italgas in Europa

Nel contesto della promozione della transizione energetica e della collaborazione tra aziende e istituzioni, nel 2018 abbiamo aderito all’associazione GD4S (Gas Distributors for Sustainability) insieme ad altre aziende di distribuzione del gas a livello europeo: GRDF in Francia, Nedgia in Spagna, Distrigaz Sud Retele in Romania e Galp Gás Natural Distribuição in Portogallo, Gas Networks Ireland in Irlanda ed EDA THESS in Grecia. Dal 2020 l’AD di Italgas, Paolo Gallo, è Presidente dell’associazione.

Oltre ad essere i leader del settore nei rispettivi Paesi, complessivamente GD4s rappresenta circa 27 milioni di utenti finali, corrispondente al 30% del mercato del gas dell’UE, e gestiscono più di 365.000 chilometri di rete.

GD4S (Gas Distributors for Sustainability)

GD4S si impegna a contribuire alla decarbonizzazione del sistema energetico europeo entro il 2050 e a liberare il potenziale dei gas rinnovabili e delle reti del gas. L’Associazione dialoga con la Commissione, il Parlamento Europeo e le istituzioni nazionali per rappresentare l’impegno dei distributori e l’importanza del ruolo del gas naturale per favorire la transizione verso un modello energetico a basso contenuto di carbonio per un futuro più sostenibile in cui poter sperimentare le potenzialità del biometano e dell’idrogeno distribuiti attraverso le reti del gas.

Ultimo aggiornamento: