Efficienza e ambiente

Svolgiamo le nostre attività nel pieno rispetto dell’ambiente, avendo cura di gestire in modo efficiente le risorse energetiche e naturali.

Ridurremo del 30% le nostre emissioni di gas a effetto serra e del 25% il consumo energetico entro il 2027.

Entrambi rispetto al 2020 (baseline), a parità di perimetro (escluse eventuali variazioni a seguito di M&A e gare ATEM).

 

Per raggiungere questi obiettivi integrati nel nostro piano industriale, giocano un ruolo fondamentale le nostre competenze e strumenti digitali, come Picarro, e il know-how di Seaside, la ESCo del Gruppo, specializzata in efficienza energetica.
A garanzia dei nostri impegni e i nostri obiettivi abbiamo sviluppato la Politica HSEQE di Gruppo, e ci siamo dotati dei più avanzati sistemi di gestione, certificati secondo norme internazionali, per gli aspetti di salute, sicurezza, ambiente ed efficienza energetica.

Con le tecnologie innovative e le nostre competenze tecniche in ambito energetico, generiamo valore per il territorio e gestiamo in modo efficiente le risorse energetiche e naturali, contenendo l’impatto ambientale delle nostre infrastrutture e prendendoci cura delle persone.

Highlights di Sostenibilità 2021

12.800
tCO2eq
Le emissioni evitate grazie alle relative iniziative di riduzione implementate da Italgas.
-4,3%
Intensità energetica*
Rispetto al 2020.
0,087%
Gas leakage rate**
Inteso come volume delle emissioni fuggitive di gas naturale sul totale del volume di gas vettoriato.
-97%
Delle emissioni di scope 2
A seguito dell’acquisto di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili certificate.

*Calcolata come rapporto tra il totale del consumo energetico del Gruppo e il gas vettoriato.
**Volume delle emissioni fuggitive di gas naturale/ volume di gas vettoriato.

Questi risultati derivano da rapporti di fiducia e trasparenza con i nostri principali stakeholder sul territorio:

  • Le comunità.
  • Le persone coinvolte nelle nostre attività operative quotidiane. 
  • Le Autorità e Istituzioni con partnership e progetti.

Grazie a queste sinergie, uniamo il nostro approccio responsabile alla nostra capacità di generare ricerca e innovazione tecnologica con gli obiettivi di migliorare l’efficienza energetica, ridurre l’impronta carbonica e gestire efficientemente le risorse.

Riduciamo le nostre emissioni di gas serra anche con interventi sostenibili sulla rete

Per ridurre ulteriormente le emissioni fuggitive*, stiamo effettuando interventi per rendere la rete più sostenibile attraverso la sostituzione delle tubazioni in ghisa con giunti canapa piombo, a favore dell’acciaio e del polietilene, che oltre ad aumentare i livelli di sicurezza, contribuisce anche a ridurre i rilasci di gas in atmosfera.

 

*Date le attività di DSO e l’assenza di reti di trasporto e di impianti di stoccaggio in Italgas, le emissioni fuggitive sono l’unica tipologia rilevante di fughe di gas (le perdite da venting sono considerabili residuali, mentre non sono presenti perdite pneumatiche e di incombusti).

Le emissioni in atmosfera

 

Il 2021 ha registrato un calo delle emissioni totali scope 1 e scope 2 del 7,3% rispetto al 2020. Le componenti principali di questo decremento sono le emissioni fuggitive e le emissioni da consumi di gas per uso industriale, che sommate valgono oltre al 94% del totale. È importante sottolineare come tale riduzione risulti ancor più rilevante a fronte dell’aumento di estensione di rete (+ 1,9% rispetto al 2020) e di gas vettoriato (+ 4,8%). Le emissioni di scope 3 sono in leggero aumento rispetto al 2020.

 

La nostra efficienza energetica

 

La fonte energetica maggiormente utilizzata nelle attività del Gruppo è il gas naturale, sia negli usi civili e industriali, sia per l’autotrazione. Italgas da anni monitora i propri consumi con l’obiettivo di ridurre nel tempo il proprio impatto ambientale secondo un processo di miglioramento continuo e in linea con gli obiettivi identificati nel proprio Piano Strategico 2021-2027. Nel 2021 il consumo di energia è risultato pari a 597,2 TJ. Il dato dimostra un leggero aumento rispetto al 2020 (+ 5,1 TJ, corrispondente ad un +0,9%).

 

Per approfondire nel dettaglio questi dati, naviga la sezione dedicata alle nostre performance all’interno del Reporting Hub/ESG corner di Italgas.

Applichiamo una nuova metodologia per monitorare e ridurre le emissioni di gas, grazie a Picarro

 

Abbiamo definito una nuova metodologia di calcolo delle emissioni derivanti dalle dispersioni fuggitive di gas naturale, basandoci sui dati raccolti attraverso tecnologia Picarro Cavity Ring-Down Spectroscopy (CRDS). La tecnologia ha una sensibilità 1000 volte superiore a quella tradizionale e possiamo applicare un calcolo più rigoroso e preciso, in grado di fornirci dati più solidi.
Il metodo si basa sulla determinazione della portata delle singole emissioni fuggitive di gas, che derivano da analisi sui big data raccolti dalle attività di ricerca programmata delle dispersioni, eseguite lungo le reti con la tecnologia Picarro.

 

Un metodo solido

 

L’accuratezza del metodo è garantita dalla possibilità di:

  • Classificare e localizzare con esattezza sia le sorgenti di emissione di gas più significative ed influenti (super emitters) che quelle più piccole.
  • Quantificare i benefici/miglioramenti attesi, a fronte di mirate iniziative di manutenzione sulla rete.
  • Prioritarizzare interventi di rinnovamento della rete in un’ottica di riduzione degli effetti delle dispersioni gas e di un appropriato bilanciamento costi/benefici.

 

Applicazione pratica

 

Per calcolare le emissioni, il dato ottenuto con questo metodo relativo al metano (CH4) viene riparametrato al gas naturale, aumentandolo del 9%, in quanto il gas naturale distribuito in Italia contiene mediamente il 91% di metano (CH4).
Per arrivare ad ottenere un valore il più possibile completo, sono state considerate anche le dispersioni segnalate da terzi, considerando il volume medio giornaliero delle perdite individuate dal metodo CRDS ed un tempo massimo di riparazione delle stesse di 48 ore.

 

Gestiamo le risorse in modo responsabile

Ci occupiamo di gestire materiali e rifiuti in modo sostenibile e responsabile. Nella gestione delle nostre attività, il nostro impatto più importante riguarda:

  • Attività di bonifica, di rispristino ambientale e di monitoraggio dei siti dismessi.
  • Nei prossimi due anni, attività di smaltimento virtuoso dei contatori meccanici sostituiti dagli smart meter. In ottica di lungo termine, nell’arco dei prossimi cinque anni metteremo a punto l’approccio più utile e sostenibile per la gestione del fine vita degli stessi smart meter.
  • Nel 2021, Italgas ha pressoché completato la sostituzione dei tradizionali contatori con gli smart meter, misuratori di ultima generazione predisposti per la telelettura e quindi in grado di rilevare i consumi senza la necessità di accedere al contatore. La sostituzione implica una maggiore efficienza operativa, che si riflette sul consumatore, e una maggiore capacità di fornire alle società di vendita dati attendibili e tempestivi sui consumi.

Scopri le nostre performance ambientali all’interno del nostro Reporting Hub, in cui puoi trovare tutta la nostra disclosure di sostenibilità.

La metanizzazione del Paese come opportunità di sviluppo sostenibile

Nel corso del 2021 è proseguito il piano di conversione a gas naturale delle reti di distribuzione gestite a GPL, al 31/12/2021 Italgas Reti dispone solo di 2 impianti di distribuzione utilizzati per canalizzare GPL, mentre Medea ha convertito 26 impianti dei 31 totali.

La nostra flotta 100% green

Il nostro parco mezzi aziendale è dotato al 100% di veicoli alimentati a metano. Inoltre, per dare la possibilità a tutte le nostre persone di utilizzare in modo efficiente le auto, abbiamo installato le opportune colonnine di ricarica presso le sedi operative.

Obiettivi e azioni

Creiamo valore per i nostri stakeholder attraverso obiettivi di sostenibilità e progetti ambiziosi.

Dialogo e priorità

Dialoghiamo con i nostri stakeholder per approfondire le loro priorità e individuare i nostri temi materiali.

Ultimo aggiornamento: